iscrizionenewslettergif
Sport

Scossa Atalanta: netto successo per 3-0 sul Livorno

Di Redazione21 marzo 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Per Chevanton il primo gol a Bergamo (foto Mariani)

Per Chevanton il primo gol a Bergamo (foto Mariani)

BERGAMO — Finalmente, Atalanta. Tre gol al Livorno, tre punti in classifica e nuova linfa per le speranze salvezza che la vittoria esterna della Lazio a Cagliari mantiene purtroppo inalterate con una giornata in meno da giocare. Prendiamo dunque ciò che di buono ha regalato la domenica dei nerazzurri, il successo su un Livorno a tratti davvero inguardabile era necessario per continuare a sperare ma adesso la parola d’ordine è continuità.

Partita abbastanza bloccata nei primi minuti di gioco, la manovra scorre lenta e per vedere la prima occasione da rete bisogna attendere il 6′: scambio Bellini-Chevanton sulla sinistra, cross in mezzo per l’accorrente Ferreira Pinto che in spaccata volante alza sopra la traversa.

I risultati dagli altri campi non aiutano, Lazio e Siena dopo una manciata di minuti sono già avanti ma i nerazzurri rimettono un piede di qua del baratro grazie al soldatino Padoin: al 14′ Amoruso elude l’intervento di Knezevic, palla dentro per Chevanton che dal dischetto del rigore fallisce incredibilmente il bersaglio grosso regalando a Rubinho il miracolo, sulla respinta il più lesto di tutti è il numero 22 nerazzurro che di destro pesca l’angolino lontano.

Il Livorno non c’è, palla lunga per Lucarelli e pedalare sembra l’unico schema degli uomini di Cosmi mentre l’Atalanta prova a spiccare il volo con le sue ali. Valdes al 21′, tunnel su Moro e destro ciabattato, e Ferreira Pinto, fuga e cross alto di un niente al 23′, certificano come sia la squadra di Mutti l’unica a cercare la manovra.

Chevanton sfiora il primo gol a Bergamo al 33′ con una punizione velenosa dalla sinistra tagliata a centro porta, gli amaranto nonostante l’incessante sostegno di Cosmi dalla panchina pungono solo dalla distanza con Di Gennaro al 39′: buona l’intenzione, pessima la mira.

Valdes riparte alla grande nel secondo tempo, sugli sviluppi di un calcio d’angolo da lui stesso guadagnato al 46′ Manfredini sfiora il secondo palo in tuffo di testa per quel 2-0 che arriva solo quattro minuti più tardi. Guarente al 50′ lavora un pallone al limite e pesca Chevanton in verticale, l’uruguagio controlla al limite e insacca di destro sul primo palo correndo poi ad esultare sotto la Curva Pisani. Il Livorno è in ginocchio, l’Atalanta vola e al 54′ ci pensa Ferreira Pinto a chiudere i conti con una bella deviazione volante sulla punizione di Guarente.

Con trentacinque minuti ancora da giocare e un Livorno mai pericoloso, le uniche emozioni le regala il pubblico che riserva a Valdes una standing ovation ampiamente meritata e Di Gennaro che da lontano prova ad impensierire Consigli.

Nel finale gli occhi sono tutti sul tabellone, il Cagliari però non riesce a riacciuffare la Lazio e così i tre punti sono buoni più per il morale che per migliorare la classifica. Per crederci serve questo piglio, speriamo non sia solo una rondine nel primo giorno di primavera.

Atalanta – Livorno 3-0

Reti: 14′ Padoin(A), 50′ Chevanton(A), 54′ Ferreira Pinto(A)

Atalanta: Consigli, Garics, Manfredini, Bianco, Bellini (75′ Bellini), Ferreira Pinto, Padoin, Guarente, Valdes (69′ Ceravolo), Amoruso, Chevanton (79′ Caserta). All.: Mutti

Livorno: Rubinho, Perticone, Rivas, Knezevic, Raimondi (46′ Pulzetti), Filippini, Moro, Pieri (81′ Pieri), Bellucci (52′ Danilevicius) , Di Gennaro, Lucarelli. All.: Cosmi.

Ammoniti: Amoruso(A), Perticone(L), Guarente(A), Chevanton(A), Valdes(A), Moro(A)

Fabio Gennari

Mountain Bike: doppia vittoria per Cominelli e Boffelli

Cristian Boffelli BRESCIA -- Dopo il buon avvio della stagione 2010, prosegue il periodo positivo per il ...

Valdes grande, ottima prova di Guarente e Padoin

Il migliore in campo: Jaime Valdes (foto Mariani) BERGAMO -- Uno ha segnato, l'altro ha fatto gli assist e il terzo ha distribuito ...