iscrizionenewslettergif
Bergamo

Palpeggiò una ragazza in palestra: fisioterapista condannato a 10 mesi

Di Redazione19 marzo 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il Tribunale di Bergamo

Il Tribunale di Bergamo

BERGAMO — E’ stato condannato a 10 mesi di reclusione (pena sospesa con la condizionale) il fisioterapista di 40 anni accusato di aver “palpeggiato” una ragazza dopo averla fatta denudare in una palestra dell’Isola.

L’episodio contestato risale al 24 febbraio 2009. Con la scusa di una seduta fisioterapica l’uomo avrebbe indotto la ragazza di 22 anni a spogliarsi completamente. Poi l’avrebbe toccata in maniera inequivocabile, secondo l’accusa.

La ragazza dopo essersi allontanata ha riferito della cosa alla madre che ha contattato la palestra. Il fisioterapista era stato allontanato, poi era arrivata la denuncia per violenza sessuale.

Il pubblico ministero aveva chiesto due anni di reclusione. Le sue richieste sono state parzialmente accolte dal giudice che ieri mattina, durante il rito abbreviato, ha condannato l’uomo a 10 mesi. La difesa, retta dall’avvocato Andrea Pezzotta, aveva chiesto l’assoluzione perché la dinamica non era chiara.

Riaperta la casa natale di Gaetano Donizetti

Gaetano Donizetti BERGAMO -- A partire da sabato 20 marzo 2010, la casa natale di Gaetano Donizetti ...

Falsi permessi di soggiorno per immigrati: in manette anche un ex avvocato

L'operazione della Questura BERGAMO -- Cinque persone in manette fra cui un avvocato radiato dall'albo sono stati arrestati ...