iscrizionenewslettergif
Prima periferia

Delitto di Almè: i due bigliettini e il giallo del terzo uomo

Di Redazione19 marzo 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Continuano le indagini dei Carabinieri

Continuano le indagini dei Carabinieri

ALME’ — Spuntano nuovi particolari sul tragico omicidio di Lauretta Mazzola, assassinata a colpi di forbice in casa di Ettore Ferrari che si trova ancora in coma al policlinico San Pietro dopo aver ingerito una dose quasi letale di barbiturici. Secondo quanto trapelato, il presunto assassino avrebbe lasciato due biglietti trovati in cui spiega il suo insano gesto.

I Carabinieri li hanno trovati su un tavolo della cucina. Si tratta di due foglietti macchiati di sangue e scritti con una calligrafia che mostrerebbe i segni dell’agitazione presenti nell’uomo dopo il delitto. Nel primo biglietto, l’autore palesa il suo amore esclusivo per la vittima. Nel secondo, inveisce con odio generico contro tutti gli altri.

Il pubblico ministero Franco Bettini, che coordina le indagini, ha disposto una perizia calligrafica sui due biglietti. Il magistrato vuole escludere la possibilità di un depistaggio delle indagini da parte di una terza persona.

La scena del crimine in effetti è da manuale di criminologia, fin troppo perfetta: questo è il dubbio degli investigatori. Così la Procura della Repubblica vuole analizzare tutte le piste. Compresa quella di una possibile messa in scena architettata dal vero assassino che in questo modo vorrebbe allontanare da sé i sospetti.

Determinante a questo punto sarà la testimonianza di Ferrari che, nonostante sia ancora in coma al Policlinico San Pietro, mostra segni di miglioramento. Ieri il gip Patrizia Ingrascì ha convalidato l’arresto e ha disposto la custodia cautelare in carcere quando l’uomo si riprenderà. Rinviata anche l’autopsia sul corpo della vittima.

Zanica: pannelli fotovoltaici gratis ai residenti

Pannelli fotovoltaici ZANICA -- Oltre cento persone hanno assistito all'illustrazione del progetto del Comune di Zanica redatto ...

Operai minacciano il suicidio e ottengono gli stipendi arretrati

L'egiziano in cima alla gru STEZZANO -- Tre fratelli egiziani hanno inscenato questa mattina una protesta clamorosa in un cantiere ...