iscrizionenewslettergif
Politica

Saffioti denuncia: alla guerra dei manifesti coperti non ci sto

Di Redazione18 marzo 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Carlo Saffioti

Carlo Saffioti

BERGAMO — “Ormai dall’inizio della campagna elettorale stiamo assistendo a un’invasione indiscriminata di manifesti elettorali da parte di alcuni candidati alle prossime elezioni regionali che vanno a coprire, abusivamente e sistematicamente, i miei manifesti e quelli del Pdl”. E’ la denuncia del candidato alle elezioni regionali Carlo Saffioti.

“Si tratta di episodi purtroppo non isolati ma che si verificano in città e provincia – fa sapere Saffioti in un comunicato stampa -. Le segnalazioni continuano ad arrivare direttamente al Comitato elettorale di Saffioti da iscritti ed esponenti locali che denunciano la repentina copertura dei manifesti pochi minuti dopo l’affissione. In effetti ciascuno può constatare che, salvo rarissime eccezioni di manifesti non individuati dalle squadre di “copritori”, non c’è di fatto nessun manifesto del consigliere Carlo Saffioti negli spazi elettorali”.

“La correttezza nei confronti degli avversari e il rispetto per il lavoro e la propaganda altrui sono valori che devono connotare il comportamento di tutti coloro che fanno politica e che vogliono rappresentare con dignità e onestà i cittadini – commenta Saffioti -. Voglio rimanere coerente con questo comportamento; non sono assolutamente disposto ad adeguarmi ai metodi di tale guerra dei manifesti che rischia di assorbire risorse che preferisco spendere per far conoscere i contenuti della mia proposta politica, certamente più interessanti dell’esposizione della mia immagine. La scorrettezza non mi appartiene e lascio volentieri l’esclusiva ad altri. Rassicuro gli elettori che l’assenza, evidentemente non volontaria, della mia immagine sarà compensata da una mia maggiore presenza “dal vivo” sul territorio: meno manifesti, ma più contenuti”.

Casini a Bergamo per sostenere i candidati Udc

Pierferdinando Casini, leader dell'Udc BERGAMO -- Arriverà il capo carismatico in persona a sostenere la campagna elettorale dei candidati ...

La Russa: non capisco il senso di “Generazione Italia”

Ignazio La Russa ROMA -- "Il senso della nascita di Generazione Italia, proprio in mezzo alla campagna elettorale, ...