iscrizionenewslettergif
Sport

Oltre 60 medaglie: la Radici Nuoto trionfa in Ungheria

Di Redazione16 marzo 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La Radici Nuoto in trasferta

La Radici Nuoto in trasferta

BUDAPEST, Ungheria — Impresa, in Ungheria, per la Radici Nuoto. La squadra agonistica di Parre, guidata dal tecnico Ezio Pezzoli, al 1° International Meeting Competition nella cittadina di Érd, a pochi chilometri da Budapest, ha conquistato infatti il secondo posto davanti alla società ospitante, la Elsö Érdi Úszóegylet.

La manifestazione ha inaugurato ufficialmente la nuova piscina della cittadina ungherese i cui atleti della squadra locale di nuoto, che hanno invitato e accolto il sodalizio di Parre, hanno partecipato agli ultimi trofei internazionali organizzati all’impianto “Piccinali” del paese dell’alta Valle Seriana.

Belle prove da parte di tutti gli atleti. Si sono distinti, in modo particolare, Fabio Paganessi, Elena Cogni, Stefano Titta, Dario Paganessi e Martina Visini che hanno vinto tutte e tre le gare alle quali erano iscritti per le rispettive categorie. Ben 64 medaglie – 26 d’oro, 26 d’argento e 12 quelle di bronzo – il bottino che la Radici Nuoto si porta a casa con soli 25 atleti partecipanti.

Soddisfazione è stata espressa dal responsabile tecnico Pezzoli, dal presidente Giuliano Cucchi e dal sindaco di Parre Francesco Ferrari che accompagnava la squadra bergamasca insieme ai rappresentanti del Consiglio direttivo ed alcuni genitori. Alla competizione internazionale erano presenti altre società ungheresi con atleti di livello nazionale delle diverse categorie, oltre al campione nazionale assoluti dei 50 e 100 dorso.

Il presidente della Radici Nuoto – che ha portato al primo cittadino di Erd i saluti del sindaco di Bergamo, donando un libro sulla cultura bergamasca e il gagliardetto della “Città dei Mille” – ha ringraziato la società ospitante per la “bella manifestazione sportiva oltre che per l’aspetto culturale che ha assunto la trasferta”.

La comitiva bergamasca, venerdì, è stata accolta al Municipio di Érd per il saluto ufficiale e il pranzo partecipando, poi, al dinner party organizzato dalla Elsö Érdi Úszóegylet: tra i suoi atleti ha avuto anche la più giovane campionessa olimpica della storia del nuoto, Krisztina Egerszegi, che a soli 14 anni ha vinto una medaglia d’oro nei 200 metri dorso e una d’argento nei 100 metri dorso, a Seul.

Una trasferta importante, conclusa con un risultato sostanzioso, per la squadra agonistica Pietro Radici nuoto di Parre, nata a Casnigo il 23 novembre 1976, che in questi anni si è distinta nel panorama nazionale e internazionale.

Ciclocross: ottimi risultati per il team Tx Active-Bianchi

Tempier e Cominelli MONTICHIARI, Brescia -- Il team TX Active-Bianchi è stato grande protagonista sul circuito di Montichiari, ...

Mutti difende Doni: è l’unico che ci mette gli attributi

Il tecnico nerazzurro Bortolo Mutti ZINGONIA -- Bortolo Mutti non rinnega nulla. Le scelte, innanzitutto. Quel Tiribocchi esterno e Doni ...