iscrizionenewslettergif
Prima periferia

Almè, la lite degenera: donna uccisa a colpi di forbice

Di Redazione16 marzo 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
I Carabinieri mettono i sigilli all'appartamento dell'omicidio

I Carabinieri mettono i sigilli all'appartamento dell'omicidio (foto Mariani)

ALME’ — Quando è rientrato in casa ha trovato il padre in stato di incoscienza e accanto a lui il corpo della zia, riverso in una pozza di sangue. E’ il tragico epilogo di una lite degenerata e finita a colpi di forbici, avvenuta ieri sera intorno alle 18.30 in un’abitazione di via Borghetto, nel centro storico di Almè.

Nella tragedia ha perso la vita una 46enne di Sorisole: Lauretta Mazzola, sposata e madre di tre figli. La donna è stata uccisa da diversi fendenti di forbice alla gola. Nella casa è stato trovato anche Ettore Ferrari, operaio di 55 anni sposato con la cugina della donna uccisa, e padre di tre figli. L’uomo era in stato d’incoscienza dopo aver assunto una dose massiccia di barbiturici. Ora si trova ricoverato e piantonato al Policlinico di Ponte San Pietro.

Secondo le indagini, coordinate dal pubblico ministero Franco Bettini, tutto sarebbe scaturito da una violenta lite. L’ipotesi al vaglio degli inquirenti, ancora da accertare, è che il Ferrari in preda a un raptus abbia accoltellato la Mazzola, tentando poi il suicidio con l’ingestione di barbiturici. Gli investigatori non escludono che il movente sia passionale.

Secondo le testimonianze dei vicini, ci sarebbero state urla e grida provenienti dall’abitazione, spentesi poi all’improvviso dopo la violenta lite. A trovare il cadavere e il cinquantacinquenne incosciente è stato il figlio di quest’ultimo, Fabio, 22 anni. Di ritorno dal lavoro ha tentato di entrare in casa senza riuscirci. Preoccupato, ha sfondato la porta e si è trovato davanti la drammatica scena.

La cugina della madre giaceva a terra, colpita alla gola da diversi fendenti. Il padre respirava appena. Ferrari è stato subito soccorso e trasportato al policlinico di Ponte San Pietro. Sottoposto a lavanda gastrica, l’uomo è attualmente in coma.

Accordo Sea-Sacbo: Milano e Bergamo voleranno insieme

Accordo fra Sea e Sacbo ORIO AL SERIO -- La Sea, società che gestisce gli scali aeroportuali di Milano, e ...

Assassinio di Almè: è questa l’arma del delitto?

Le forbici trovate sul luogo del delitto dai Carabinieri ALME' -- Un paio di grandi forbici a lama lunga. Potrebbe essere questa l'arma del ...