iscrizionenewslettergif
Politica

Saffioti: meno burocrazia per aiutare le imprese

Di Redazione12 marzo 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Quando la burocrazia soffoca

Quando la burocrazia soffoca

BERGAMO — “Concordo, meno burocrazia, tempi più rapidi e più chiarezza per chi vuole aprire un’attività o usufruire di un finanziamento”, il consigliere regionale Carlo Saffioti, presidente della IV Commissione “Attività produttive”, risponde così all’appello lanciato dal presidente di Confindustria Lombardia, Alberto Barcella, ai candidati alla presidenza della Regione, a nome delle imprese del territorio.

Un appello che Saffioti fa suo sottolineando l’attenzione che dovrà essere data al tema della burocrazia. “In Italia – spiega Saffioti – l’indice della competitività perde posizioni soprattutto a causa della complessità burocratica. La semplificazione amministrativa e l’accelerazione sono tra gli obiettivi della Legge sulla competitività delle imprese adottata dalla Regione Lombardia. Non poco è stato fatto, grazie anche alla legge sulla competitività, ma sono io il primo a dire che non basta”.

“Sono troppi i passaggi burocratici, i bandi e la loro comprensione è ancora troppo complessa e sono troppi i passaggi per ottenere le autorizzazioni finalizzate all’avvio di un’attività. I tempi sono ancora lunghi rispetto alle reali esigenze del mercato. La Lombardia è la regione che meglio funziona in Italia ma deve assolutamente migliorare. La crisi ci impone maggior semplificazione e accelerazione. Sugli altri temi toccati dal presidente di Confindustria Lombardia (innovazione, formazione, efficienza, riforma dei servizi ecc), la Regione Lombardia è già ben avviata ed è importante proseguire sulla strada intrapresa in stretto rapporto con le associazioni” conclude Saffioti.

Elezioni, massima vigilanza ai seggi

Un'auto della Polizia ROMA -- Massimo impegno e rigore nella vigilanza dei seggi elettorali e nelle scorte del ...

Calderoli elogia i magistrati: giusta la sentenza sugli irregolari

Il ministro bergamasco Roberto Calderoli ROMA -- ''La sentenza della Cassazione ristabilisce lo stato di diritto. Un plauso sincero ai ...