iscrizionenewslettergif
Isola

Operaio schiacciato dalla trave: cedimento della saldatura?

Di Redazione12 marzo 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il giovane carpentiere è morto sul colpo

Il giovane carpentiere è morto sul colpo

TREZZO D’ADDA — Potrebbe esserci il cedimento di una saldatura all’origine della tragedia costata la vita mercoledì a un operaio di 29 anni della ditta Pbm di Trezzo sull’Adda. E’ quanto emerso dalle indagini in corso per stabilire come sia stato possibile che una trave in ferro, pesante una tonnellata, sia potuta cadere addosso al poveretto senza lasciargli scampo.

Secondo la ricostruzione, la vittima, Marco Barzaghi, un giovane carpentiere di Trezzo, stava cominciando il turno di lavoro. Erano circa le 8.10 quando la putrella, lunga 4 metri e piazzata a cinque metri d’altezza per sostenere un serbatoio, si è staccata dalla sua sede ed è finita sul Barzaghi, schiacciandolo. Letale lo schiacciamento del petto: l’uomo è morto sul colpo.

Secondo la testimonianza dei titolari della ditta, la trave di metallo era stata parzialmente saldata e non era sospesa in aria come inizialmente ipotizzato.

La salma del carpentiere si trova ancora all’istituto di medicina legale di Milano, a disposizione dell’autorità giudiziaria per gli accertamenti. Toccherà ai tecnici dell’Asl Milano 2 stabilire l’esatta causa della disgrazia e le eventuali responsabilità. Nel frattempo la Fiom sta pensando a 8 ore di sciopero per chiedere maggiore sicurezza sui luoghi di lavoro.

LEGGI ANCHE
Giovane carpentiere muore schiacciato da una trave

Giovane carpentiere muore schiacciato da una trave

Inutile la corsa dell'ambulanza TREZZO D'ADDA -- Si chiamava Marco Barzaghi. Aveva 29 anni, abitava con i genitori a ...

Cade in una cisterna dell’acqua piovana: anziano muore annegato

Inutile la corsa dell'ambulanza CHIGNOLO -- Lo hanno trovato annegato in una cisterna dell'acqua piovana. Drammatica vicenda a Chignolo ...