iscrizionenewslettergif
Valbrembana

San Pellegrino: dalla Regione altri 9 milioni per le terme

Di Redazione11 marzo 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Le terme di San Pellegrino secondo il progetto dell'architetto Perrault per il gruppo Percassi

Le terme di San Pellegrino secondo il progetto dell'architetto Perrault per il gruppo Percassi

SAN PELLEGRINO — Per la riqualificazione e la valorizzazione delle strutture termali di San Pellegrino la Regione Lombardia stanzierà ulteriori 9,3 milioni di euro. E’ quanto prevede l’atto integrativo all’Accordo di programma (già firmato nel 2007) sottoscritto questo pomeriggio dal presidente della Regione Roberto Formigoni con l’assessore alla Pianificazione territoriale della Provincia di Bergamo, Silvia Lanzani, il sindaco di S.Pellegrino Gianluigi Scanzi e l’amministratore della società Sviluppo S.Pellegrino, Antonio Percassi.

Il nuovo finanziamento, che va ad aggiungersi ai 10,5 milioni di euro già messi a bilancio da Regione Lombardia, è destinato al nuovo centro termale (5,9 milioni di euro), al nuovo teatro (2,4 milioni di euro), alla creazione di un parco ricreativo/sportivo nell’area Vetta (45mila euro) e al completamento, al restauro e all’adeguamento impiantistico del Casinò (900mila euro).

“Un intervento di qualità e quantità – ha detto il presidente lombardo – funzionale a una strategia complessiva di sviluppo per il territorio e dal quale ci aspettiamo risultati importanti per la ripresa economica dell’intera valle. Un progetto di eccellenza, e di grande impegno finanziario, per il quale pubblico e privato stanno lavorando in sinergia e sul quale insieme continueremo a vigilare perché si raggiungano gli obiettivi attesi per il rilancio economico dell’area”.

L’atto sottoscritto nel pomeriggio prevede che gli anche altri soggetti concorrano economicamente, per complessivi altri 52,5 milioni circa, alla valorizzazione delle terme di San Pellegrino. Regione Lombardia con 10,5 milioni aveva contribuito a finanziare interventi per l’acquisto del nuovo centro termale di 3.500 metri quadri; l’ampliamento dell’Istituto scolastico alberghiero; il risanamento ambientale e l’adeguamento infrastrutturale e il recupero dell’ex Grand Hotel.

L’Accordo di Programma prevedeva poi il recupero del Casinò municipale, la ristrutturazione e l’ampliamento dell’Hotel Terme (parco compreso), l’insediamento terziario – commerciale – residenziale e il nuovo pensionato per gli studenti dell’istituto alberghiero; la ristrutturazione e l’ampliamento dell’Hotel Vetta, il nuovo complesso residenziale in località Paradiso e la rimessa in funzione dell’impianto di risalita e parco turistico della Vetta.

Foppolo, scialpinista provoca valanga: denunciato

Il Soccorso alpino in azione con i cani antivalanga FOPPOLO -- E' stato un altro fine settimana difficile sulle montagne lombarde. Dopo le valanghe ...

Per ripulire il torrente vola nella scarpata: salvato dall’elicottero

L'intervento dell'elicottero (foto Mariani) SEDRINA -- Tutta colpa dei manifesti elettorali. Sì quei manifesti di propaganda che qualcuno aveva ...