iscrizionenewslettergif
Politica

Il Tar esclude la Polverini ma il Pdl presenta nuovo ricorso

Di Redazione9 marzo 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Renata Polverini, candidata del Pdl in Lazio

Renata Polverini, candidata del Pdl in Lazio

ROMA — Il gran pasticcio non è ancora finito. Il Tar ha dato un nuovo stop al Pdl e a Renata Polverini, candidata del centrodestra alle prossime elezioni regionali nel Lazio. I giudici del tribunale regionale hanno respinto la richiesta con cui il Pdl contestava la decisione della Corte d’Appello di escludere la lista di Roma e provincia.

I giudici hanno rinviato al 6 maggio l’udienza per discutere il merito del ricorso, spiegando che l’eventuale rinvio alla Corte Costituzionale sulla legittimità del decreto cosiddetto “salva-liste” sarà deciso in quella sede. Il ricorso non è stato dunque respinto ma, allo stesso tempo, le toghe hanno deciso di non riammettere in via cautelativa la lista.

Nell’ordinanza con la quale hanno respinto la richiesta di sospensiva da parte del Pdl, i giudici hanno considerato che “non c’è certezza né prova che il delegato del Pdl all’atto della presentazione della lista avesse con sé tutta la documentazione”. Inoltre il decreto “salva-liste” non “può trovare applicazione perché la Regione Lazio ha dettato proprie disposizioni in tema elettorale esercitando le competenze date dalla Costituzione”. “A seguito dell’esercizio della potestà legislativa regionale la potestà statale non può trovare applicazione nel presente giudizio”, concludono i giudici.

La lista del Pdl per la provincia di Roma potrebbe comunque essere ammessa grazie al nuovo iter avviato in giornata presso l’ufficio elettorale del Tribunale, che ha 24 ore per pronunciarsi sull’accettazione degli elenchi. “Al di là dei passi legali che il Pdl compirà presso il Consiglio di Stato per vedere tutelato il suo diritto a partecipare alle elezioni regionali del Lazio, registriamo che due organi hanno seguito strade diverse” ha detto il coordinatore nazionale del Pdl Denis Verdini, assicurando che la lista sarà ammessa: “Mentre il Tar con una decisione che è solo cautelare ha deciso di considerare inefficace il decreto legge interpretativo entrato in vigore sabato, l’ufficio centrale circoscrizionale presso il tribunale ha invece seguito la via ordinaria di applicare una legge dello Stato, permettendo ai nostri delegati di presentare lunedì mattina la lista provinciale di Roma. Siamo dunque convinti che martedì mattina la nostra lista sarà ammessa alla competizione elettorale”.

Show di Calderoli al convegno della Compagnia delle opere

Roberto Calderoli BERGAMO -- Che il personaggio sia alquanto estroso non lo scopriamo oggi. Ma è stato ...

Valducci (Pdl): i Club della Libertà scelgono Scotti Foglieni

Il deputato Mario Valducci, braccio destro di Berlusconi BERGAMO -- “Carlo Scotti Foglieni è il nostro uomo a Bergamo”. Lo ha detto il ...