iscrizionenewslettergif
Politica

Liste, niente accordo con Napolitano: Berlusconi rinvia il consiglio dei ministri

Di Redazione4 marzo 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il capo dello Stato Giorgio Napolitano con il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

Il capo dello Stato Giorgio Napolitano con il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi

ROMA — Nulla di fatto fra Silvio Berlusconi e Giorgio Napolitano sulla questione delle liste non ammesse alle elezioni regionali del prossimo 28-29 marzo. Dopo il colloquio con il capo dello Stato durato oltre due ore, non è uscita una soluzione condivisa e così il premier ha deciso di rinviare il consiglio dei Ministri previsto per questa sera.

Nel pomeriggio era stata chiesta ai ministri la disponibilità per le 22 di questa sera. La riunione di governo potrebbe tenersi domani pomeriggio.

Berlusconi, secondo quanto si è appreso, avrebbe proposto al capo dello Stato un decreto legge che fisserebbe nuovi termini per gli adempimenti relativi alla presentazione delle liste per le regionali: una ipotesi che non avrebbe convinto Napolitano. Dal Quirinale comunque nessun commento ufficiale sull’incontro, al termine del quale avrebbe dovuto svolgersi un Consiglio dei ministri straordinario, slittato all’ultimo minuto.

Due l’ipotesi su cui per tutta la giornata ha lavorato il governo: da un lato una leggina da approvare con il consenso dell’opposizione, dall’altro un decreto legge che – come ha rivelato Bergamosera.com – sarebbe già pronta e prevederebbe il rinvio delle elezioni al prossimo 8 maggio.

LEGGI ANCHE
Pronto il decreto di rinvio delle elezioni all’8 maggio

Formigoni attacca i giudici: dalla Corte gravi irregolarità

Roberto Formigoni MILANO -- Roberto Formigoni ha un sospetto. Che dietro la vicenda delle liste elettorali ci ...

Saffioti dà il via alla sua campagna elettorale

Carlo Saffioti col parlamentare europeo Lara Comi BERGAMO -- Sabato 6 marzo, alle ore 18.30, il consigliere regionale Carlo Saffioti darà il ...