iscrizionenewslettergif
Bergamo

Le meraviglie dello spazio in mostra al museo Caffi

Di Redazione4 marzo 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Un'immagine scattata dal telescopio spaziale Wise

Un'immagine scattata dal telescopio spaziale Wise

CITTA’ ALTA — Il museo di scienze naturali “Enrico Caffi” è lieto di ospitare la prima mostra frutto della collaborazione del Circolo astrofili bergamaschi, il Gruppo astrofili Bassa Bergamasca e il Circolo astrofili di milano. La mostra verrà inaugurata sabato 6 marzo alle 16.

L’iniziativa è un’importante occasione per avvicinare il pubblico a una delle scienze più affascinanti, che sta compiendo passi da gigante grazie alla strumentazione sempre più avanzata e all’invio di numerose sonde intorno e sulla superficie degli altri pianeti.

L’allestimento, realizzato nella sala delle mostre temporanee del Museo di Scienze Naturali dal 6 al 28 marzo 2010, presenterà foto a tema astronomico, telescopi, atlanti moderni e storici, modelli di orologi solari e una replica del telescopio con cui 400 anni fa Galileo scoprì i satelliti di Giove.

Sarà inoltre proiettato materiale multimediale che illustrerà temi di astronautica, cosmologia e planetologia con straordinari filmati ripresi dal telescopio spaziale Hubble.

Tutti i sabati e le domeniche pomeriggio dalle 14.30 alle 17.30 gli organizzatori della mostra saranno presenti in sala per visite guidate, dimostrazioni e potranno rispondere alle domande ed alle curiosità del pubblico.

Il 20 di marzo, alle 16, sarà inoltre offerta ai visitatori la possibilità di compiere un “Viaggio nell’universo” che porterà il pubblico a spasso per le meraviglie del cielo. Partendo dal pianeta Terra, a bordo di un’immaginaria astronave, esploreremo lo spazio, visitando pianeti, nebulose e ammassi stellari fino a guardare la Via Lattea dall’esterno, come la si vedrebbe a un milione di anni luce di distanza!

Il 27 marzo alle ore 16 si terrà la conferenza “Pagine di Cielo”, atlanti stellari storici tra Scienza ed arte.

Il Circolo Astrofili Bergamaschi (CAB) dal 1983, ha come obiettivo quello di riunire gli appassionati di astronomia della provincia di Bergamo. Ha sede a Curno (BG), presso il Centro Giovanile sito in via IV Novembre, dove ogni mercoledì sera, dalle 21.30 in poi, i soci si incontrano per parlare della propria passione per l’universo. Il CAB gestisce l’Osservatorio Astronomico delle Prealpi Orobiche, sito in Via Martinelli loc. Ganda di Aviatico. L’osservatorio è aperto gratuitamente al pubblico tutti i primi venerdì del mese con l’eccezione del mese di gennaio. Il CAB organizza serate pubbliche gratuite aperte a tutti o serate per gruppi privati a pagamento sia in loco che in osservatorio, in cui si illustrano tramite conferenze le tematiche della scienza astronomica e si mettono dei telescopi a disposizione del pubblico per osservare direttamente le meraviglie del cielo.

Il Gruppo Astrofili Bassa Bergamasca (G.A.B.B.) nasce nel gennaio 2008 su iniziativa di Luca Lucchini, Stefano Fedeli, Marco Alimonti e Cristiano Tirloni con l’intento di creare la prima associazione di Astrofili nella Bassa Bergamasca. È un’associazione culturale ad indirizzo scientifico e senza fini di lucro volta a favorire l’incontro di tutti gli astrofili ed appassionati di astronomia in genere, che possono così condividere idee ed esperienze in merito alla comune passione per le bellezze celesti. Riunisce pertanto coloro che vogliono dedicarsi allo studio e all’osservazione amatoriale del cielo, alla fotografia astronomica e alla divulgazione. Il gruppo organizza delle serate di osservazione per i soci e per il pubblico, mostre fotografiche a tema astronomico e corsi di astronomia per i principianti.

Gravissima la ragazza strangolata. Boliviano incapace d’intendere?

L'abitazione in cui è avvenuta l'aggressione BERGAMO -- Nella sua tragica assurdità, pare una tragedia di Shakespeare la vicenda della ragazza ...

Nuove passerelle sul torrente Morla

Il torrente Morla BERGAMO -- Saranno consegnati a partire da venerdì 5 marzo, dall'impresa aggiudicataria Ri.Co.Mas di Comun ...