iscrizionenewslettergif
Bergamo

Inflazione: stabili i prezzi degli alimentari a Bergamo

Di Redazione3 marzo 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Stabili i prezzi degli alimentari a Bergamo

Stabili i prezzi degli alimentari a Bergamo

BERGAMO — A Febbraio 2010, l’indice dei prezzi al consumo per l’intera collettività (Nic), a Bergamo, risulta stabile rispetto al mese precedente. Il tasso tendenziale (la variazione percentuale rispetto allo stesso mese dell’anno precedente), si attesta a +1,1 per cento, in diminuzione rispetto al + 1,2 per cento registrato il mese scorso.

Nel mese, il capitolo che registra la variazione più marcata è quello delle “Comunicazioni” nel quale l’aumento delle apparecchiature e materiale telefonico è solo parzialmente controbilanciato dal calo dei servizi di telefonia. Segue il capitolo dell’”Istruzione” dove sale la formazione professionale. Crescono anche i “Servizi sanitari e spese per la salute” dove sono in rialzo gli strumenti medicali, i servizi medici, i dentisti e i servizi ospedalieri. Lievi apprezzamenti nei capitoli “Mobili, articoli e servizi per la casa” dove sono in rialzo gli apparecchi domestici non elettrici e i prodotti per la manutenzione della casa; ”Abitazione, acqua, energia elettrica e combustibili” a causa dei combustibili liquidi; e “Altri beni e servizi” nel quale sono in aumento le assicurazioni sugli infortuni e le spese di assistenza, mentre calano leggermente i servizi finanziari. Stabili nel complesso, ma fortemente contrastati al proprio interno il capitolo dei “Generi alimentari e bevande analcoliche”, quello della “Ricreazione, spettacolo e cultura” e quello dei “Servizi ricettivi e di ristorazione”. Invariato ”Abbigliamento e calzature”. In leggera diminuzione complessiva il capitolo dei “Trasporti” nel quale ai cali delle quotazioni, in particolare, dei trasporti aerei, nonché del gasolio per auto, si contrappongono crescite nelle manutenzioni mezzi di trasporto, noleggio veicoli senza autista, benzina verde, gas GPL e trasporti marittimi; seguito da “Bevande alcoliche e tabacchi”

Capitoli di spesa Variaz. % rispetto al corrispondente mese dell’anno precedente Variaz. % rispetto al mese precedente
Generi alimentari e bevande analcoliche + 0,1 0,0
Bevande alcoliche e tabacchi + 3,8 – 0,1
Abbigliamento e calzature + 2,7 0,0
Abitazione, acqua, energia elettrica e combustibili – 2,1 + 0,1
Mobili, articoli e servizi per la casa + 1,9 + 0,2
Servizi sanitari e spese per la salute + 0,7 + 0,4
Trasporti + 2,9 – 0,3
Comunicazioni 0,0 + 1,0
Ricreazione, Spettacolo e Cultura + 0,7 0,0
Istruzione + 3,0 + 0,6
Servizi ricettivi e di ristorazione – 0,6 0,0
Altri beni e servizi + 3,1 + 0,1
Complessivo + 1,1 0,0

Fonte: Comune di Bergamo – Ufficio Statistica e Istat
I dati anticipati devono essere considerati provvisori in attesa della loro convalida da parte dell’Istat. L’Istat comunicherà i dati definitivi il 16 marzo 2010. 

Tenta di uccidere la fidanzata strangolandola: salvata dai Carabinieri

La ragazza deve la vita all'intervento dei Carabinieri (foto Mariani) BORGO PALAZZO -- Drammatica vicenda in un appartamento di via Tolstoj, zona Clementina. Al termine ...

La Cisl: l’inflazione penalizza pensionati e famiglie disagiate

L'inflazione pesa sulle persone anziane Per effetto della recessione, l’inflazione si attesta all’1,1 per cento su base annua. Questo significa ...