iscrizionenewslettergif
Politica

Formigoni scommette: vincerò il ricorso. Bossi: dilettanti allo sbaraglio

Di Redazione2 marzo 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Umberto Bossi

Umberto Bossi

ROMA — ”Sono dilettanti allo sbaraglio”. Lo afferma all’Ansa il leader della Lega Nord, Umberto Bossi, a proposito dell’esclusione di alcune liste del centrodestra in Lombardia e nel Lazio per le elezioni regionali. Il ministro, interpellato a Montecitorio, non ha voluto aggiungere altri commenti in merito.

Intanto, la lista “Per la Lombardia” di Roberto Formigoni, non ammessa alle elezioni regionali lombarde per le irregolarità riscontrate dalla corte d’appello di Milano su 514 firme, ha presentato ricorso stamani all’ufficio centrale regionale della stessa corte.

Formigoni ostenta sicurezza. “Sono il candidato presidente per la Regione Lombardia, oltre ad essere presidente in carica: sono un candidato perfettamente regolare alle elezioni per la presidenza della Regione Lombardia”. “Faccio una scommessa – ha proseguito il governatore – vincerò io le elezioni e le opposizioni dovranno ingoiare tutti gli insulti che hanno fatto”.

Formigoni è convinto che il ricorso verrà accolto: “Ribadisco – ha affermato – che non ci sono problemi perché tutte le liste che abbiamo presentato sono valide” e ha mostrato una serie di sentenze del consiglio di Stato che, ha spiegato: “dichiara non necessari i timbri e gli orpelli a cui qualche opposizione ha fatto ricorso”. “Quindi – ha aggiunto – non ho alcun dubbio che il ricorso che noi presenteremo sarà accolto e quindi posso dire che le opposizioni che si sono sbizzarrite in insulti vari se li ringoieranno tutti dal primo all’ultimo”.

Provincia: e l’asta per le azioni Serenissima va ancora deserta

La sede della Provincia di Bergamo BERGAMO -- Pensare che con la penuria di denaro in giro, qualcuno si gettasse a ...

Fini: questo Pdl non mi piace. La Russa: accontentiamoci

Il presidente della Camera Gianfranco Fini ROMA-- Mentre nelle aule di Milano si sta decidendo la sorte della ...