iscrizionenewslettergif
Politica

Calderoli: approvato il ddl, stop ai corrotti in parlamento

Di Redazione2 marzo 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il ministro bergamasco Roberto Calderoli

Il ministro bergamasco Roberto Calderoli

ROMA — ll Consiglio dei ministri ha approvato il ddl anticorruzione che introduce anche le “liste pulite” per i parlamentari. Il ministro Calderoli ha infatti presentato una ”proposta emendativa” al testo che prevede l”’ineleggibilita’ alle cariche di deputato e senatore per coloro che sono stati condannati, con sentenza passata in giudicato, per i reati di cui alla lettera B dell’articolo 58 del testo unico degli enti locali, per un periodo di 5 anni”.

Regime di ineleggibilità alla Camera e al Senato per i condannati con sentenza passata in giudicato in relazione a reati come peculato, malversazione, corruzione, concussione.

Lo annuncia il ministro della Semplificazione legislativa Roberto Calderoli che, in merito al via libera del Cdm al ddl anti-corruzione, dichiara: “Esprimo viva soddisfazione per i contenuti inseriti nel ddl anti corruzione che, oltre alle misure elaborate insieme ai ministri Alfano e Brunetta, recepisce anche la mia proposta emendativa, presentata in Consiglio dei Ministri, che introduce l’ineleggibilita’ alle cariche di deputato e senatore per coloro che sono stati condannati, con sentenza passata in giudicato, per i reati di cui alla lettera B dell’articolo 58 del Testo Unico Enti Locali, per un periodo di 5 anni”.

Vertova: vicenda da chiarire, passo al Gruppo Misto

Pietro Vertova abbandona i Verdi e passa al Gruppo Misto BERGAMO -- Riceviamo e pubblichiamo questa nota del consigliere comunale e presentatore della lista dei ...

Provincia: e l’asta per le azioni Serenissima va ancora deserta

La sede della Provincia di Bergamo BERGAMO -- Pensare che con la penuria di denaro in giro, qualcuno si gettasse a ...