iscrizionenewslettergif
Sport

Il Milan dei brasiliani annichilisce l’Atalanta: 3-1

Di Redazione1 marzo 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Deludente prestazione per l'Atalanta

Deludente prestazione per l'Atalanta (foro Mariani)

MILANO — Tutto come previsto. Nessuna impresa, nessun miracolo, nessun punto. Il Milan vince 3-1 contro l’Atalanta pur non incantare e continua l’inseguimento all’Inter capolista. Visti i valori in campo il risultato è giusto perchè i nerazzurri hanno fatto solo il solletico ai rossoneri evidenziando ancora una volta tutti i limiti che conosciamo.

In avvio di gara è l’Atalanta a farsi preferire, Valdes si fa subito vedere al 1′ con un destro da fuori e Doni al 6′ e al 17′ non trova la porta pur dando l’impressione di potersela giocare. Il Milan al 23′ conclude per la prima volta verso Consigli con Ronaldinho in rovesciata, la risposta dei bergamaschi è immediata ma Tiribocchi al 24′ non riesce nel tocco finale per Ferreira Pinto: quella mancata dal brasiliano è l’ultima occasione prima dei dodici minuti terribili che decidono, di fatto, la partita.

Borriello al 25′ sparacchia un diagonale insidioso sul fondo, Ronaldinho sembra assente ma appena viene innescato largo sulla fascia sinistra diventa devastante: tacco per Ambrosini al 25′, cross per Pato e destro schiacciato a terra che si insacca alle spalle di un colpevole Consigli.

La squadra di Mutti non reagisce, il Milan spinge e al 42′ chiude i conti ancora con il “papero”: cross lungo del solito Ronaldinho, Bellini sale tardi e il numero 7 rossoneri salta Consigli e sul contrasto con Manfredini insacca il 2-0.

Il doppio vantaggio prima del riposo è pesantissimo, dopo il 2-1 firmato Valdes all’inizio della ripresa (55′) qualche pensiero al recupero si poteva anche fare: il fallo da rigore su Bonera, mica Cristiano Ronaldo, nasce da una chiusura tardiva ancora di Bellini e se Consigli compie il miracolo ma nessuno anticipa Borriello (62′).

Con ancora mezz’ora da giocare la partita diventa ben presto un allenamento, i cambi di Mutti non producono effetti e tralasciando qualche ammonito le uniche emozioni arrivano dall’infortunio di Pato e dai risultati che arrivano via radio. Le altre vincono fuori, il Bologna che segna quattro gol a Genova senza Di Vaio è incredibile, l’Atalanta continua a perdere e quando il fischio finale sancisce la quindicesima sconfitta stagionale è davvero difficile pensare ancora positivo.

Milan – Atalanta 3-1
Reti: 30′ e 42 Pato(M), 55′ Valdes, 62′ Borriello(M)

Milan: Abbiati, Bonera, Nesta, Thiago Silva, Jankulovsky, Pirlo, Beckham, Ambrosini, Ronaldinho, Pato (79′ Abate), Borriello (74′ Huntelar). All: Leonardo

Atalanta: Consigli, Garics, Manfredini, Bianco, Bellini, Ferreira Pinto (40′ Ceravolo), De Ascentis (66′ Volpi), Padoin, Valdes, Doni, Tiribocchi
> (75′ Chevanton). All: Mutti

Le pagelle: nell’Atalanta si salvano in pochi

Nell'Atalanta si salvano davvero in pochi MILANO -- Bisogna dare di più, altrimenti è dura salvarsi e rimanere in serie A. ...

Mutti non si nasconde: Atalanta, serve un mese da urlo

Bortolo Mutti ZINGONIA -- La squadra, l'ambiente, la considerazione mediatica. E' un Bortolo Mutti a 360 gradi ...