iscrizionenewslettergif
Psicologia

Rende più felici comprare o viaggiare?

Di Redazione26 febbraio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Le meraviglie di un viaggio

Le meraviglie di un viaggio

Rende più felici viaggiare o comprare? Secondo una ricerca pubblicata sul Journal of Consumer Research, la risposta non è semplice, e dipenderebbe, tra le altre cose, da quanto si è materialisti.

Per molti, forse, la risposta immediata è viaggiare. Come sostiene lo studio guidato da Joseph Goodman, investire in nuove esperienze, scoprire nuovi luoghi, concedersi una pausa, rende senza dubbio più felici. Non tutti però. C’è chi parte con una valigia piena di dubbi: e se quel viaggio si rivelasse poi una fregatura o un overbooking? E se nell’albergo dei sogni si rischiasse di incontrare l’ex? E se il posto non corrispondesse alle aspettative?

Quando il dubbio attanaglia, il giudizio si ribalta: l’umore viene infatti danneggiato molto meno da una delusione materiale, come l’acquisto sbagliato di un paio di scarpe o di un quadro, rispetto a un’esperienza negativa, come una vacanza andata male. “Questo è probabilmente dovuto al fatto – spiegano i ricercatori – che l’intensità emotiva decresce molto più rapidamente dopo una spesa materiale rispetto a una spesa esperienziale”.

Occorre allora ponderare le scelte. Per i più materialisti, un acquisto sbagliato le stesse ripercussioni di un’esperienza andata male. “I consumatori – concludono gli autori dello studio – dovrebbero ponderare attentamente la scelta  delle loro esperienze perché una decisione sbagliata può rendere infelici. Al contrario, gli acquisti materiali, anche se rischiosi, sono comunque potenzialmente meno dannosi per il nostro umore”.

Perché al risveglio dimentichiamo i sogni?

Perché al risveglio dimentichiamo i sogni? Spiragli aperti nell’inconscio, come amava definirli Freud. Desideri inappagati nella vita diurna. O più semplicemente ...

Curve femminili? Una droga per il cervello

La miglior droga del mondo Le curve femminili provocano nel cervello degli uomini effetti simili alla droga. A rivelarlo uno ...