iscrizionenewslettergif
Bergamo

Picchiò e rapinò un disabile: condannato a 6 anni

Di Redazione25 febbraio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il tribunale di Bergamo

Il tribunale di Bergamo

BERGAMO — Nel maggio scorso entrò in una villa per compiere una rapina e per farsi dare i soldi picchiò madre e figlio disabile che abitavano nella casa. Il giudice per l’udienza preliminare Patrizia Ingrasci ha condannato a 6 anni di reclusione Francesco Liso, il bandito protagonista della terribile vicenda.

Liso ha 45 anni ed è residente ad Arzago. Si è sempre dichiarato innocente. Il pubblico ministero Franco Bettini per lui aveva chiesto 7 anni di reclusione. Il giudice gliene ha dati sei. La difesa dell’uomo ha scelto il rito abbreviato per rispondere alle accuse di rapina aggravata, sequestro di persona, lesioni ed estorsione contestate della Procura.

Secondo l’accusa, oltre all’aggressione a madre e figlio, l’uomo avrebbe anche portato a termine un’estorsione da 2000 euro ai due mai denunciata, e un ‘altra rapina da 350 euro al “Centro spesa Cervi” di Casirate d’Adda nel gennaio dello scorso anno.

L’episodio più grave è quello accaduto ai danni del disabile di 64 anni e della madre di 87 che, oltretutto, gli avevano concesso di abitare in affitto in un appartamento di loro proprietà. L’uomo, invece, il 30 maggio scorso era entrato nella villa con un coltello e, dopo aver picchiato a più riprese i due, li aveva tenuti in ostaggio per un’ora, fino a racimolare un bottino di 1.200 euro.

Durante la colluttazione, l’invalido si era anche ferito. Per tenerlo fermo, il bandito lo aveva imbavagliato e legato mani e piedi con un filo della corrente. Allo stesso modo aveva legato la madre. L’uomo durante la rapina aveva il volto coperto da una sciarpa. Sciarpa che si è abbassata durante l’aggressione.

I due malcapitati avevano così riconosciuto Liso, che era stato fermato quattro giorni dopo dai carabinieri di Caravaggio alla stazione ferroviaria di Verdello.

Frode fiscale nella settore pubblicitario: due arresti

La Guardia di finanza in azione BERGAMO -- La Guardia di finanza di Bergamo ha scoperto una frode fiscale nel settore ...

Il vescovo Beschi celebra una messa per Don Giussani

Don Giussani BERGAMO -- Nel quinto anniversario della morte di don Luigi Giussani (15 ottobre 1922 - ...