iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Poesie

“Specchio” di Salvatore Quasimodo

Di Redazione23 febbraio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Ed ecco sul tronco
si rompono gemme:
un verde più nuovo dell’erba
che il cuore riposa:
il tronco pareva già morto,
piegato sul botro.
e tutto mi sa di miracolo;
e sono quell’acqua di nube
che oggi rispecchia nei fossi
più azzurro il suo pezzo di cielo,
quel verde che spacca la scorza
che pure stanotte non c’era.

“Non devi amarmi” di Leonard Cohen

amantiNon devi amarmi solo perché sei tutte le donne che ho mai voluto Sono nato per seguirti ogni notte ...

“Soli morenti” di Paul Verlaine

tramonto_sui_campi Un'alba illanguidita versa per i campi la malinconia dei soli morenti. La malinconia culla con dolci canti il cuore che s'oblia nei ...