iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Sport

Valdes il migliore, Ferreira Pinto non pervenuto

Di Redazione21 febbraio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Cristiano Doni (foto Mariani)

Cristiano Doni (foto Mariani)

BERGAMO — Qualcuno ha deluso, altri hanno tenuto bene e solo la sfortuna non ha aiutato. Molto bene Valdes, Garics e Consigli sempre presenti con Doni impreciso ma protagonista di ogni pallone. Brusco passo indietro per Ferreira Pinto, Peluso e Bianco ancora una volta insufficienti.

Consigli 6,5: Sicuro nelle uscite, anche di testa come al 32′, il giovane estremo difensore nel primo tempo subisce il gollonzo di giornata senza mai aver dovuto compiere una parata. Bravo su Pellissier prima e Marcolini poi, tiene a galla l’Atalanta.

Garics 6,5: E’ subito molto propositivo il terzino austriaco, peccato che giochi da solo su quella fascia e  al 12′ ci prova con un fendente da fuori senza fortuna. Nella ripresa destro sporco sul palo e appoggio costante, ottima gara la sua.

Talamonti 6: Il Chievo davanti è poca cosa, De Paula è tosto e Pellissier il solito peperino: pericoli creati zero, interventi importanti dell’argentino ai minimi termini. Sbaglia un appoggio di testa e qualcuno mugugna: per favore, non scherziamo.

Bianco 5: Sull’uomo non è nemmeno troppo negativo, in fase di impostazione però sbaglia troppo ed il brusio che accompagna ogni giocata non lo aiuta. Quando lancia dalla retrovie la palla è persa, speriamo che Manfredini non manchi più.

Peluso 5: L’impegno non si discute, tecnicamente però non è all’altezza della serie A e alcuni errori sono davvero marchiani. L’aggravante è nella timidezza: se hai corsa e Valdes davanti a te spinge come un ossesso, perchè non appoggiarlo mai provando a spingersi fino in fondo? Il compitino, per salvarsi, non basta

Padoin 5: Dopo gli elogi di Catania, Simone da Gemona delude. Falloso e impreciso già nel primo tempo, la sua partita è stranamente insufficiente anche sul piano della quantità e quando esce dal campo per far posto a Volpi è chiaro come anche Mutti se ne sia accorto. (74′ Volpi 6: entra molto bene, conquista il rosso di Rigoni e sfiora il pari dalla distanza)

Guarente 6: Molto attivo e presente fin dai primi minuti, lavora forte per sopperire anche alla giornata storta di Padoin. Al 20′ sfiora il primo gol stagionale con uno stacco di testa  portentoso ma impreciso: qualche punizione ad altezza ginocchio è inspiegabile, in generale manca di qualità e la manovra ne risente.

Valdes 7: Parte un po’ in sordina, alla fine è l’unico giocatore nerazzurro che prova senza soluzione di continuità ad offendere il diretto avversario. Sbaglia qualche appoggio, d’accordo, ma senza le sue iniziative l’Atalanta avrebbe fatto ancora meno: lo spirito deve essere d’esempio per tutti i compagni.

Ferreira Pinto 4,5: Gioca solo un tempo e nessuno se ne accorge. Timoroso, mai propositivo e spesso in ritardo sugli appoggi dei compagni: il cross al bacio per Guarente al 20′ è la prima e unica cosa buona del suo pomeriggio, sulla destra di pericoli non ne crea mai e rimane negli spogliatoi (46′ Tiribocchi 6: parte con tanta foga, sfiora l’ottavo gol stagionale ma stavolta il miracolo non riesce)

Doni 6,5: Gioca un numero incredibile di palloni, a volte sembra buttarsi e le proteste ti fanno pensare che sia fiato sprecato però è sempre l’ultimo a mollare. Contro Morero è una lotta dura, al 51′ grande sinistro alto di poco e al 55′ punizione fuori di un niente: avanti capitano, nulla è perduto

Amoruso 5,5: Servito poco e male per tutto il primo tempo, dalle fasce non arrivano mai palloni interessanti ed è costretto a giocare spalle alla porta: meno ispirato rispetto a Catania esce a metà ripresa senza aver lasciato il segno. (65′ Chevanton 5: una palla gol grande come l’Hotel San Marco, Bentivoglio è miracoloso ma dal limite dell’area piccola devi fare gol).

All. Mutti 6: Peluso non è Bellini, Bianco non è Manfredini. Mette Tiribocchi e l’Atalanta spinge di più, il cuore dei suoi ragazzi nel finale produce occasioni importanti ma non c’è nemmeno fortuna. Volpi entra bene ma ha solo mezz’ora di autonomia, ad un certo punto appare sconsolato ma lui per primo non mollerà.

Fabio Gennari

Atalanta così non va, il Chievo vince 1-0

L'occasionissima fallita da Chevanton (foto Mariani) BERGAMO -- Brutta e sfortunata. Dopo l'ottima prova di Catania, l'Atalanta incappa in una prestazione ...

Atalanta, Mutti ci crede ancora: rialziamoci dopo il brutto stop

Bortolo Mutti ZINGONIA -- Bortolo Mutti non può. Se la squadra è abbacchiata, i tifosi iniziano ad ...