iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Sport

Atalanta così non va, il Chievo vince 1-0

Di Redazione21 febbraio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'occasionissima fallita da Chevanton (foto Mariani)

L'occasionissima fallita da Chevanton (foto Mariani)

BERGAMO — Brutta e sfortunata. Dopo l’ottima prova di Catania, l’Atalanta incappa in una prestazione tutt’altro che positiva e perde 1-0 immeritatamente con il Chievo. I veronesi grazie al destro deviato di Pellissier al 44′ incassano punti d’oro proprio nella domenica che vede sconfitte tutte le squadre in lotta per la salvezza e si tirano fuori forse definitivamente dalla bagarre.

L’Atalanta cerca di fare la partita fin dai primi minuti, l’organizzazione di gioco del Chievo e l’ottimo controllo degli spazi impediscono ai nerazzurri di manovrare al meglio e ciò che ne esce sono quarantacinque minuti confusionari e poco incisivi.

Al 2′ ci starebbe subito un rigore per Doni e compagni, Peluso viene affossato da Mantovani ma Brighi non si sogna nemmeno di fischiare: la squadra di Di Carlo combina poco, il pubblico spinge molto grazie anche ai risultati che arrivano dagli altri campi ma per vedere un’azione degna di questo nome bisogna aspettare il 20′ quando Doni apre benissimo per Ferreira Pinto, il brasiliano indovina l’unico cross del suo primo tempo centrando perfettamente per Guarente che sfiora soltanto e manda sul fondo.

Mutti in panchina chiede agli esterni di supportare maggiormente le azioni offensive, la manovra nerazzurra però è bloccata con il solo Valdes che cerca di creare superiorità: Amoruso e Doni sono isolati, spalle alla porta il loro apporto è scarso e se a centrocampo Padoin non è in gran giornata Guarente fatica a contrastare e ripartire.

La prima conclusione del Chievo arriva alla mezz’ora, Pellissier incorna alto un angolo di Luciano, i veronesi non preoccupano più di tanto ma quando il pareggio sembrava al sicuro almeno fino all’intervallo arrivava l’incredibile gol del vantaggio ospite: sugli sviluppi di una punizione dalla destra, regalo di Brighi perchè Valdes non commette alcun fallo, il solito Pellissier sparacchia un destro senza pretese che incoccia lo stinco di Garics e beffa Consigli sul palo lontano.

L’Atalanta è sotto, i nerazzurri provano a pareggiare subito ma Guarente dal cuore dell’area raccoglie un pallone vagante e calcia altissimo beccandosi i fischi del pubblico: Mutti cambia mettendo Tiribocchi per Ferreira Pinto con Doni più arretrato e Valdes sulla destra e gli effetti si vedono subito.

Il numero 90 nerazzurro dà peso in avanti, al 51′ la sua sgroppata in ripiegamento difensivo con palla sradicata dai piedi di Luciano innesca Cristiano Doni che in piena area conclude alto di sinistro: il Comunale cerca di spingere l’Atalanta, ancora il capitano al 55′ prova a pareggiare su punizione ma il destro si spegne appena alto.

Nello sfortunato pomeriggio nerazzurro c’è anche un pessimo direttore di gara, Brighi al 60′ chiude gli occhi su Pinzi che meritava l’espulsione e due minuti più tardi è Garics ad illudere i tifosi con un destro sporco che si ferma sul palo.

Il Chievo tra il 65′ ed il 71′ costringe Consigli alla doppia parata su Pellissier e Marcolini, l’ennesimo fallo a centrocampo dei gialloblù produce finalmente il rosso a Rigoni e sulla punizione seguente (79′) bomber Tiribocchi incorna dal limite dell’area piccola trovando la grande risposta d’istinto di Sorrentino. Con l’uomo in più la squadra bergamasca spinge forte, all’81’ in mischia Garics e Talamonti rifiniscono per Chevanton che da due passi spara a colpo sicuro trovando Bentivoglio a respingere: l’ultima vera occasione per i nerazzurri è targata Sergio Volpi, sinistro velenoso all’83’, ma Sorrentino si supera ancora e la sconfitta che non ci voleva è purtroppo servita.

Atalanta-Chievo 0-1

Reti: 44′ Pellissier(C)

Atalanta: Consigli, Garics, Talamonti, Bianco, Peluso, Padoin (74′ Volpi), Guarente, Valdes, Ferreira Pinto (46′ Tiribocchi), Doni, Amoruso (65′ Chevanton). All. Mutti.

Chievo: Sorrentino, Frey, Morero (77′ Mandelli), Yepes, Mantovani, Luciano (65′ Bentivoglio), Pinzi, Marcolini, Rigoni, De Paula (78′ Ariatti), Pellissier. All. Di Carlo.

Arbitro: Brighi di Cesena.

Ammoniti: Morero(C), Talamonti(A), Bianco(A), Pinzi(C), Rigoni(C), Doni(A), Mandelli(C)

Espulso: Rigoni(C) al 77′

Fabio Gennari

Ottima Foppa al PalaNorda, Yamamay battuta 3-1

Lucia Bosetti, MVP della gara BERGAMO -- La FoppaPedretti Bergamo chiude nel migliore dei modi una settimana densa di impegni ...

Valdes il migliore, Ferreira Pinto non pervenuto

Cristiano Doni (foto Mariani) BERGAMO -- Qualcuno ha deluso, altri hanno tenuto bene e solo la sfortuna non ha ...