iscrizionenewslettergif
Musica

Presentato il nuovo Festival pianistico internazionale

Di Redazione18 febbraio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La celebre orchestra della Bbc

La celebre orchestra della Bbc

È stata presentata oggi, mercoledì 17 febbraio, nella Sala Pirelli del Palazzo della Regione Lombardia a Milano la 47esima edizione del Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo.

Al tavolo dei relatori Marcello Raimondi (Sottosegretario alla Presidenza della Regione Lombardia), Andrea Gibellini (Presidente del Festival), Agostino Orizio (Fondatore del Festival) e il direttore artistico della manifestazione Pier Carlo Orizio. Sono intervenuti anche il Presidente del Consiglio Provinciale di Bergamo Roberto Magri, l’Assessore alla Cultura del Comune di Bergamo Claudia Sartirani, l’Assessore alla Cultura del Comune di Brescia Andrea Arcai, e l’Assessore alla Sussidiarietà e Trasparenza del Comune di Brescia Claudia Taurisano.

Il Festival 2010 ha per titolo “Water Music. I suoni della natura” e si svolgerà dal 9 aprile al 12 giugno. L’acqua è l’elemento vitale della prossima edizione. Moltissimi sono i compositori che dall’acqua hanno tratto ispirazione e molti di questi lavori saranno il fulcro dei programmi dei concerti che vedranno celebri orchestre e solisti alternarsi sui palcoscenici del Teatro Grande e del Teatro Donizetti. Si terrà venerdì 9 aprile l’anteprima dell’edizione 2010 con il concerto della European Union Youth Orchestra diretta da Vladimir Ashkenazy, il quale ritorna al Festival dopo l’ultima apparizione nel 2002.

Sabato 24 aprile a Brescia, e il giorno seguente a Bergamo, il violinista Uto Ughi, uno dei beniamini del pubblico del Festival, accompagnato al pianoforte da Alessandro Specchi, inaugurerà ufficialmente la 47ª edizione. Guardando agli appuntamenti successivi, tra i pianisti spiccano i ritorni illustri di Grigory Sokolov, di Alexander Lonquich e di Arcadi Volodos (che chiuderà il Festival l’11 e il 12 giugno), insieme a quelli di Nicholas Angelich, della coreana Ilia Kim (3 maggio a Bergamo) e della cinese Yuja Wang (26 e 27 maggio), astro nascente delle scene mondiali, che si ripresenta dopo la splendida performance dello scorso anno. Novità molto attese sono la partecipazione di Mitsuko Uchida, impegnata il 17 maggio a Bergamo in un recital incentrato su Schumann, della georgiana Khatia Buniatishvili, del russo Roustem Saïtkoulov (per lui un omaggio a Chopin).

Da parte italiana, se per Roberto Cominati (3 e 4 giugno) si tratta di un graditissimo ritorno, Giuseppe Albanese debutterà martedì 1 giugno a Brescia con un programma interamente legato al tema acquatico, mentre il dotatissimo bresciano Federico Colli sarà protagonista con la talentuosa violinista argentina Lucia Luque della doppia conferenza/concerto in cui sarà presentata, con la partecipazione dell’autore, l’ultima pubblicazione di Enzo Restagno Ravel e l’anima delle cose.

Per la prima volta ospite del Festival sarà anche il diciottenne pianista californiano Kit Armstrong. Quest’ultimo farà parte, insieme all’Orchestra del Festival e a Pier Carlo Orizio, di un progetto speciale che è vede il coinvolgimento dei Conservatori di Brescia e di Verona e dell’Istituto Musicale di Bergamo ed è realizzato in collaborazione con l’Associazione Mus-e Brescia Onlus.

Venendo alle compagini orchestrali, anche quest’anno il panorama è particolarmente ricco, oltre che assai variegato a livello internazionale: dalla Seoul Philharmonic Orchestra diretta dal carismatico maestro Myung-Whun Chung (29 e 30 maggio) all’Orchestre des Champs-Elysées con la direzione di Philippe Herreweghe (30 aprile Brescia Teatro Grande, 1 maggio Bergamo Teatro Sociale), dalla BBC National Orchestra of Wales diretta da Thierry Fischer (5 e 6 maggio) alla Dohnányi Orchestra Budafok (6 e 7 giugno) guidata dal bresciano Umberto Benedetti Michelangeli, senza dimenticare la NDR Radiophilharmonie Hannover diretta da Eivind Gullberg Jensen (21 e 22 maggio).

Accanto a composizioni ‘acquatiche’ di immensa popolarità, come la Sinfonia Pastorale di Beethoven o La mer di Debussy, verranno rivelate al grande pubblico vere gemme di raro ascolto quali il Poème de l’amour et de la mer di Chausson, gli Interludi marini di Britten, il brano Toward the Sea II del musicista contemporaneo Takemitsu e molte altre pagine.

La manifestazione è organizzata dall’Associazione Ente Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo con gli auspici del Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Dipartimento dello Spettacolo e con il patrocinio della Regione Lombardia, delle Amministrazioni Comunali e Provinciali e delle Camere di Commercio di Brescia e di Bergamo.

La campagna abbonamenti prenderà il via a Bergamo mercoledì 3 marzo con la prelazione per i vecchi abbonati, mentre a Brescia, dopo che sabato 13 marzo sarà riservato agli studenti, inizierà lunedì 15 marzo con la vendita per i vecchi sostenitori.

Sanremo: via al Festival aspettando Tiziano Ferro

Antonella Clerici Un inizio a sorpresa per il sessantesimo Festival di Sanremo. A traghettare il festival nel ...

Lady Gaga star “senzatetto”

Lady Gaga Lady Gaga ha trionfato a Brit Music Awards aggiudicandosi ben tre premi: "International Album", "International ...