iscrizionenewslettergif
Mamme e Bimbi

Gravidanza: più sicuri i farmaci anti-emicrania

Di Redazione17 febbraio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Una gestante

Una gestante

Sì ai farmaci anti-emicrania. Anche in gravidanza. E’ quanto sostiene uno studio condotto presso l’università di Oslo e pubblicato sulla rivista Headache.

Le donne che assumono durante la gravidanza ‘triptani’, farmaci per contrastare l’emicrania, non aumentano in nessun modo il rischio di danneggiare il feto. I ricercatori hanno seguito circa 70000 donne durante la gravidanza: hanno visto che gestanti che non assumono farmaci per curare la loro emicrania in gravidanza, nello specifico evitano i triptani normalmente assunti prima della gravidanza, vedono aumentare il rischio di preeclampsia, una complicanza anche mortale della gravidanza.

E’ da considerare tuttavia che, le donne che assumono triptani sono più a rischio delle altre di sviluppare una condizione denominata ‘utero atonico’ che comporta un sanguinamento più importante durante il travaglio e dopo il parto.

Poca tv e belle dormite per evitare l’obesità

Poca tv e belle dormite per evitare l'obesità Tre semplici regole per prevenire e ridurre l'obesità infantile. Mangiare sempre in casa, monitorati dalla ...

L’allattamento rende la mamma più intelligente

La maternità rende più intelligent Con il parto e l'allattamento la mamma diventa più intelligente. A rivelarlo una ricerca ...