iscrizionenewslettergif
Economia

Dichiarazioni dei redditi: metà dagli italiani sotto i 15mila euro

Di Redazione17 febbraio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Siamo un popolo d'indigenti (almeno sulla carta)

Siamo un popolo d'indigenti (almeno sulla carta)

Un popolo di indigenti: è l’immagine che si ricava dall’analisi delle dichiarazioni dei redditi relative al periodo d’imposta 2007, le cui statistiche sono state diffuse dal dipartimento delle Finanze del Tesoro. La metà dei contribuenti italiani non supera i 15.000 euro di reddito, il 27 per cento ei 30,5 milioni di contribuenti paga zero Irpef, per effetto “sia del basso reddito che delle deduzioni e delle detrazioni”.

Più in generale, il 91 per cento dichiara redditi non superiori a 35.000 euro. Poco meno dell’1% dichiara redditi superiori a 100.000 euro annui. Il 52 per cento dell’imposta è pagata dal 12 per cento dei contribuenti con redditi oltre i 35.000 euro. L`analisi degli indici della progressività dell`imposta, spiega il Tesoro, mostra un lieve aumento dell’effetto redistributivo dell’Irpef tra l’anno d’imposta 2006 e il 2007.

Le dichiarazioni dei redditi dalle persone fisiche relative al periodo d’imposta 2007 evidenziano, rispetto al periodo d’imposta precedente, un aumento del 2,2 per cento del numero di contribuenti (ora a 41,663 milioni) ed un incremento del 4,2 per cento del reddito complessivo (pari a 772 miliardi di euro) e dell`imposta netta dichiarata (pari a 142,4 miliardi di euro). Il Tesoro precisa, infine, che “le dichiarazioni relative all`anno d`imposta 2008 sono in elaborazione: è prevista una prima pubblicazione dei dati per il prossimo mese di marzo”.

Confcooperative: convegno sulle novità fiscali 2010

Le novità fiscali nel convegno Confcooperative Oggi mercoledì 17 febbraio, presso l’auditorium della sede in via Serassi 7, Confcooperative Bergamo organizza ...

Commercio: in arrivo 2 milioni per i locali storici

Valorizzazione dei locali storici BERGAMO --La Regione Lombardia ha attivato un bando da 2 milioni di euro dedicato alla ...