iscrizionenewslettergif
Cultura

Tre dipinti di Lorenzo Lotto sottoposti a restauro

Di Redazione16 febbraio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Particolare del "Polittico di Ponteranica"

Particolare del "Polittico di Ponteranica"

BERGAMO — Tre meravigliosi dipinti di Lorenzo Lotto saranno sottoposti ad interventi di conservazione e restauro presso la sede del Credito Bergamasco prima di approdare alla grande mostra sull’artista che si terrà a Roma, alle Scuderie del Quirinale dal marzo al giugno del 2011.

Nel frattempo, nei mesi di maggio ed ottobre prossimo verranno organizzati dalla Fondazione Creberg servizi guida e il pubblico potrà dialogare direttamente con i restauratori all’opera.

Tramite la sua Fondazione, il Credito Bergamasco si prepara in grande stile a celebrare il suo 120esimo anniversario di attività, che ricorre nel corso del 2011. Le iniziative in programmazione sono tante, tutte in evoluzione, e saranno progressivamente divulgate.

Prescindendo dalla prospettata donazione alla città di Bergamo di un padiglione espositivo a servizio dell’Accademia Carrara e della Gamec, la novità più recente in ordine di tempo è legata alla valorizzazione e al sostegno del ricchissimo patrimonio artistico di cui sono dotate la città e la provincia di Bergamo, mediante il restauro di tre opere pittoriche presenti in tre chiese bergamasche. Quelle di San Bernardino e Sant’Alessandro della Croce in via Pignolo a Bergamo e Santi Vincenzo ed Alessandro a Ponteranica. Si tratta di tre opere eseguite da Lorenzo Lotto (Venezia 1480 – Loreto 1556) durante la sua parentesi bergamasca: “La Trinità”, “Madonna in trono col bambino e i Santi Giuseppe, Bernardino, Giovanni Battista e Antonio Abate”, Polittico di Ponteranica.

A due anni di distanza dall’intervento di restauro del dipinto “La Trinità” che incorona la Vergine di Giovan Battista Moroni (allocato nella Chiesa di Sant’Alessandro della Croce in via Pignolo a Bergamo) e a tre da quello di Diana e Callisto di Enea Salmeggia (di proprietà del Credito Bergamasco), la pregevolissima iniziativa del restauro dei tre dipinti del Lotto – promossa e finanziata interamente dalla Fondazione Credito Bergamasco – si colloca nel solco della sua tradizionale attività di valorizzazione dell’arte e di diffusione della cultura, espressa tendenzialmente in ambito locale, ma che ormai da tempo ha assunto un più ampio respiro ed è inserita a pieno titolo anche nel panorama nazionale.

Psicologia: il tradimento dipende dal carattere

Tradimenti e gelosie dipendono dal carattere Tradimenti e gelosie non dipendono dal sesso, ma dal carattere. Secondo i ricercatori della Pennsylvania ...

Mostre: chiusa fino a mercoledì quella a Palazzo della Ragione

Palazzo della Ragione Verrà prolungata fino a mercoledì 17 marzo la chiusura della mostra “L’Accademia Carrara nel cuore ...