iscrizionenewslettergif
Bergamo

Il Carnevale impazza a Loreto

Di Redazione16 febbraio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Le immagini del Carnevale 2010 a Loreto

Le immagini del Carnevale 2010 a Loreto

LORETO — Ieri, 14 Febbraio,  i cittadini di Loreto, sottoscritto compreso,  hanno vissuto un pomeriggio diverso, nonostante il poco sole e l’aria fosse gelida.

In un tratto di via Broseta, opportunamente chiusa al traffico, il quartiere di Loreto, quasi un paese nella città, ha organizzato il consueto appuntamento del Carnevale. Cosa c’è di strano, potrebbe dire qualcuno; ebbene, a parte il teatrino dei Burattini di Daniele Cortesi, molto seguito dai numerosi bambini e genitori presenti, lo spettacolo folcloristico “Sangre Andino”, composto da 22 ragazze e tre ragazzi boliviani tutti molto bravi e affiatati nei loro tipici costumi a ballare sulle note della  musica andina,  i giochi nel parco Diaz, la premiazione delle maschere più belle, la merenda gratis a tutti i partecipanti e altre iniziative, credo sia il caso di sottolineare il come questo tipo di evento sia stato realizzato, per cui vale la pena di raccontarlo.

Da anni, almeno 15, in questo quartiere le varie realtà sociali si parlano e collaborano, e hanno dato vita nel tempo ad un sodalizio e ad un percorso di crescita sociale che li ha visti interagire, protagonisti, nelle più disparate occasioni.

Ruolo primario e, a mio avviso, insostituibile, spetta alla Circoscrizione, i cui rappresentanti eletti dai cittadini conoscono a fondo il territorio, i suoi punti di forza e le problematiche; primario perché si fa interprete delle istanze ed aspettative dei cittadini. Tra le cose che i cittadini vogliono è il piacere di vivere bene nel proprio quartiere, e meglio se con qualche attrattiva.

Potremmo definire la Circoscrizione l’ente capofila che, come nella circostanza del Carnevale, invita e promuove le più importanti parti del tessuto sociale, come le parrocchie, le società sportive, le scuole, le associazioni dei negozi, le associazioni no profit in generale.

Queste sinergie di forze e di valori, di puro volontariato e di spirito di iniziativa sono a mio avviso un esempio a cui ispirarsi, in quanto rappresentano il modo migliore di mantenere coeso il tessuto sociale e contribuiscono a costruire l’identità del luogo; sono il punto di incontro tra la nostra e le altre civiltà; preservano la città dal degrado e la rendono più viva,  e sicura, e, mi sia consentito dirlo, ci fanno sentire parte di una comunità vera.

Lorenzo Carminati
Consigliere comunale Lista Tentorio

Settimana di scioperi: martedì Alitalia, venerdì i treni

Sciopero dei treni venerdì prossimo BERGAMO -- Sarà una settimana decisamente "calda" per i trasporti. Martedì 16 febbraio piloti ed ...

Rifiuti, una tassa sulla tassa: Federconsumatori denuncia la Bas

La Federcomsumatori denuncia la Bas BERGAMO -- Federconsumatori Bergamo passa alle vie legali e presenta un'azione inibitoria contro Bas Omniservizi ...