iscrizionenewslettergif
Politica

Maroni invia 170 nuovi agenti a Milano

Di Redazione16 febbraio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Roberto Maroni

Roberto Maroni

MILANO — Dopo la morte di un 19enne egiziano e guerriglia urbana che si è scatenata a Milano, nel capoluogo lombardo “sono in arrivo 170 nuovi agenti”. Lo ha annunciato il ministro dell’Interno Roberto Maroni, spiegando che si tratta di un invio che era già programmato, ma che è stato anticipato.

Per quanto riguarda l’immigrazione clandestina “continueremo la linea del rigore che abbiamo tenuto. Abbiamo bloccato gli sbarchi e continueremo con i rimpatri”, ha sottolineato Maroni. Per quanto riguarda invece “i regolari” secondo il ministro “occorre rivedere i modelli che hanno determinato la nascita dei quartieri ghetto. C’è un’immigrazione non governata che ha portato a situazioni rischio”. In particolare quello che è accaduto a Milano “è un fatto che deriva dall’impossibilità dell’integrazione di etnie che vivono nello stesso quartiere e che mal si sopportano”. E – ha sottolineato Maroni – “è fondamentale il governo del territorio da parte dei sindaci”.

Dalla Regione 1300 euro per le famiglie con anziani o disabili

Un aiuto dalla Regione per le famiglie con anziani e disabili MILANO -- Fino al 5 marzo è aperto il bando per il "buono famiglia 2010", ...

Nunziante Consiglio (Lega): troppo lassismo sull’immigrazione

Le bandiere della Lega ALBINO -- "C'è stato da parte di alcune forze politiche troppo lassismo, e incapacità di ...