iscrizionenewslettergif
Politica

Candidature nel centrodestra e Udc: chi sale e chi scende

Di Redazione16 febbraio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il Pirellone, sede della Regione Lombardia

Il Pirellone, sede della Regione Lombardia

updated BERGAMO — I partiti sono impegnatissimi nel far quadrare il cerchio delle candidature. Mentre in casa centrosinistra i giochi paiono ormai fatti, nel centrodestra e nell’Udc le cose sono ancora in evoluzione.

LISTA PRONTA NEL CARROCCIO La Lega ha già ufficializzato le candidature della lista proporzionale. I magnifici sette in casacca verde saranno: i consiglieri uscenti Daniele Belotti e Giosuè Frosio, l’ex vicesindaco di Curno Roberto Pedretti, il presidente del consiglio comunale di Seriate Giampaolo Volpi, il presidente della sezione di Costa Volpino Pietro Pezzutti, Angela Barcella dei Giovani Padani e il vicesindaco di Romano Mario Suardi. Sempre per il Carroccio, nel listino bloccato di Formigoni ci sarà il deputato Andrea Gibelli che, in caso di vittoria, diventerà vicepresidente della Regione. E poi il presidente del consiglio regionale Giulio De Capitani, Monica Rizzi, l’assessore alla Sanità Luciano Bresciani, Mario Cavallin per Varese e Cesare Bossetti di Magenta.

PDL E L’INCOGNITA SONZOGNI Nel Pdl è ufficiale la candidatura nel listino bloccato di Marco Pagnoncelli e Pietro Macconi. Mentre nella lista proporzionale sono sicure solo le candidature di Saffioti e Raimondi e quella del giovane Andrea Tremaglia. Il resto è ancora allo studio dei commissari Gregorio Fontana e Alessandra Gallone, oltre che del vicecoordinatore regionale del Pdl Massimo Corsaro che negli ultimi giorni avrebbe fatto sentire tutta la sua influenza sulle sorti della lista bergamasca. In discesa invece le quotazioni dell’ex assessore provinciale alle Grandi infrastrutture della Giunta Bettoni, Felice Sonzogni. Lo stesso Sonzogni avrebbe manifestato delle perplessità ad una sua eventuale corsa al Pirellone.

L’UDC E LA CORSA DI ARNOLDI Nell’Udc i giochi sono ancora aperti. In salita le quotazioni di Battista Bonfanti che, dopo aver accarezzato l’ipotesi di un abbandono, avrebbe riguadagnato posizioni nel partito anche in virtù della richiesta arrivata direttamente – e pubblicamente – da Pierferdinando Casini durante la sua ultima visita a Bergamo. Allo stato attuale Bonfanti – ex consigliere regionale della Margherita prima, fondatore della formazione di centro del Movimento Civico Lombardo, poi confluito nell’Unione di Centro -, è dato come capolista. Al secondo posto, Valerio Bettoni. Seguono Federico Villa e Sara Sisto, figlia del vicesegretario cittadino Nicola Sisto, e altri tre esordienti: Teodoro Merati, Antonio Gonella e Marisa Jerinò. La lista avrebbe avuto il via libera da Milano. Ma resta un nodo fondamentale da sciogliere: l’eventuale corsa di Gianantonio Arnoldi.

Sull’ex deputato di Capriate è in corso un pressing forsennato. Ripetute le richieste per una sua discesa in campo da parte del deputato Pierluigi Mantini e del vicesegretario regionale dell’Udc Franco Massi. Arnoldi per ora resta alla finestra. Due gli ostacoli al suo ingresso in lista: il primo di natura politica. Come ha spiegato in un’intervista a Bergamosera, le posizioni pregiudiziali dell’Udc nei confronti della Lega non trovano il favore dell’ex segretario di Forza Italia. In secondo luogo, la campagna elettorale per le Regionali è estremamente onerosa per chi vive del proprio stipendio e non può contare su bonus pensionistici o liquidazioni dell’ordine delle centinaia di migliaia di euro.

Candidature Pdl, ufficiale: Pagnoncelli nel listino di Formigoni

Il sottosegretario alla presidenza della Regione Marco Pagnoncelli BERGAMO -- Sono giornate convulse nei corridoi della politica - a Bergamo, Milano e Roma ...

Formigoni: “Penati sui sondaggi racconta barzellette”

Roberto Formigoni MILANO -- E' guerra dei sondaggi fra i due candidati alla presidenza della Regione Lombardia. ...