iscrizionenewslettergif
Valseriana

L’ascia non l’ho usata nella rissa: i tre litiganti di Dorga a processo

Di Redazione15 febbraio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il tribunale di Bergamo

Il tribunale di Bergamo

CASTIONE DELLA PRESOLANA — “Quell’ascia l’ho estratta ma non l’ho usata. Le ferite sono di un bicchiere rotto”. Si è giustificato così questa mattina al processo per direttissima il giardiniere di 27 anni che sabato notte, insieme ad altre due compaesani ha scatenato una rissa fuori dal pub la Montanina di Dorga.

il giudice ha convalidato l’arresto dei tre eseguito dai carabinieri della stazione di Clusone e ha fissato la prima udienza del processo per il prossimo 20 maggio. Secondo quanto raccontato dal giardiniere, egli avrebbe brandito l’arma presa dalla sua jeep solo per cercare di calmare gli animi esasperati del suo rivale, un muratore di 29 anni, contro cui si sarebbe scagliato pure l’autista, per dare manforte all’amico.

Nella zuffa i tre sono rimasti contusi. La peggio è toccata al muratore che medicato all’ospedale di Piario ha riportato una ferita lacero-contusa alla testa, guaribile in 15 giorni. Ma quella ferita non sarebbe dovuta a un colpo d’ascia, sostiene il giardiniere. Egli non avrebbe ferito alcuno con l’arma impropria,  tanto che gli sarebbe subito stata tolta dalle mani una volta tolta dall’auto e gettata via.

Le ferite riportate dal muratore sarebbero invece da attribuire al fondo di un bicchiere con cui l’uomo sarebbe stato colpito durante la lite.

LEGGI ANCHE
Rissa con l’ascia fuori dal pub: 3 arresti

Ruba sette ruote d’auto, ma all’ottava viene arrestato

Una Punto senza ruote FIORANO AL SERIO -- Lo hanno "pescato" mentre rubava l'ennesima gomma d'auto, l'ottava per la ...

Valanga travolge motoslitta: un morto nella zona dell’Albani

Una valanga (immagine di repertorio) updated COLERE -- Tragedia questo pomeriggio poco dopo le 15 sulle montagne bergamasche. Una valanga ...