iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Sport

Ottima Atalanta, a Catania finisce 0-0

Di Redazione14 febbraio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il salvataggio di Pinto nei primi minuti

Il salvataggio di Pinto nei primi minuti

CATANIA — Atalanta, missione compiuta. Nel delicatissimo scontro diretto giocato a Catania contro i rossoazzurri di Mihajlovic, la formazione orobica conquista un punto molto importante nella corsa salvezza chiudendo i novanta di gioco sullo 0-0.

Le premesse non erano delle migliori, sulla città siciliana nelle ore precendenti la partita si era abbattuto un autentico diluvio che aveva fatto temere addirittura un rinvio: l’arbitro Trefoloni, nonostante le fasce laterali fossero simili ad una piscina, ha deciso per la disputa e le due squadra non si sono certo tirate indietro.

In occasioni simili la paura blocca i protagonisti, Atalanta e Catania hanno dato vita ad una partita ricca di emozioni in cui sono i bergamaschi a doversi morder le mani.

Pronti via e Catania vicino al vantaggio: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, al 2′ Silvestre stacca benissimo di testa e costringe Ferreira Pinto alla ribattuta sulla linea che tocca la traversa e torna in campo. La squadra di Mutti con il passare del tempo si organizza molto bene, Valdes è ancora una volta tra i migliori e all’8′ costringe Andujar alla deviazione in tuffo: dalla bandierina spiove al centro un pallone con il contagiri, Garics arriva in corsa sul secondo palo ma da pochi centimetri manca la facile deviazione in gol.

L’Atalanta spinge, il Catania si difende e al 13′ deve ringraziare la dea bendata che dice male a Nicola Amoruso: palla al centro dalla sinistra, ottimo guizzo a centro area con il tocco di esterno che si ferma sul palo con l’estremo difensore catanese assolutamente fuori causa.

Mascara con un lancio lungo che si ferma sul campo pesante mette in difficoltà Consigli, attorno alla mezz’ora i nerazzurri creano una tripla occasione da rete ma Doni, Amoruso e Garics mancano la deviazione vincente lasciando negli occhi degli appassionati catanesi la paura per un grosso pericolo scampato.

Il secondo tempo è molto simile al primo, gli etnei partono forte e nei primi minuti spaventano l’Atalanta costruendo con Morimoto al 12′ la seconda vera palla gol della loro partita: il giapponese tascabile controlla e spara nel settore ospiti un pallone decisamente interessante. La forza dei nerazzurri, nonostante il campo e l’ambiente ostili, è importante ma ci pensa ancora una volta Andujar a volare per togliere dall’incrocio un gran colpo di testa del capitano Doni al 20′: Garics, ancora lui, è protagonista in negativo dalle parti dell’area siciliana con un colpo di testa a botta sicura al 22′ che non trova incredibilmente lo specchio della porta.

L’arbitro Trefoloni espelle Bellini ad un quarto d’ora dalla fine, rosso ingiusto e squalifica in arrivo come per il compagno di reparto Manfredini, nonostante l’uomo in più la squadra di Mihajlovic non schiaccia l’Atalanta facendosi vedere solo con Silvestre che di testa viene stoppato da Talamonti.

Dopo quattro minuti di recupero, una rissa sfiorata nel finale e una gara spaccagambe su un campo infame Catania e Atalanta si portano a casa un punto prezioso: contro il Chievo, domenica al Comunale, serve una vittoria che sarebbe fondamentale.

CATANIA-ATALANTA 0-0
CATANIA: Andujar, Alvarez Valeira, Capuano, Silvestre (84’ Augustyn), Spolli, Biagianti, Izco, Ricchiuti, Mascara, Maxi Lopez, Morimoto (61’ Martinez). All.: Mihajlovic
ATALANTA: Consigli, Bellini, Manfredini, Talamonti, Doni, Garics, Guarente, Padoin, Valdes Zapata (75’ Peluso), Amoruso (81’Tiribocchi), Ferreira Pinto. All.: Mutti
ARBITRO: Trefoloni di Siena
NOTE: espulso Bellini, ammoniti Biagianti, Ricchiuti, Maxi Lopez, Manfredini, Guarente, Bellini.

Fabio Gennari

FoppaPedretti autoritaria: bel 3-0 a Castellana Grotte

Lucia Bosetti in azione CASTELLANA GROTTE, Bari -- Perentorio, implacabile, deciso. Il successo per 3-0 ottenuto dalla FoppaPedretti Bergamo ...

Valdes il migliore, dietro tutti molto bene

Jaime Valdes CATANIA -- Tutti quanti abbondantemente sopra la sufficienza. Nella grande partita giocata dai nerazzurri svetta ...