iscrizionenewslettergif
Politica

La Regione punta sul turismo: 100 milioni per i comprensori bergamaschi

Di Redazione12 febbraio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La splendida Presolana

La splendida Presolana

MILANO — Buone notizie per i comprensori sciistici bergamaschi. La Regione Lombardia ha firmato tre accordi di programma del valore di 128 milioni di euro per la valorizzazione dei comprensori della nostra provincia, di quella di Lecco e Brescia. In particolare arriveranno 47 milioni per l’Alta Valle Seriana e la Val di Scalve, 61 milioni per la Valle Brembana e la Valsassina e 20 milioni per il comprensorio sciistico interregionale Adamello nel Comune di Ponte di Legno.

I progetti oggetto degli accordi di programma sono stati selezionati tra tredici pervenuti nell’agosto del 2009 a seguito dell’emanazione di un bando per la valorizzazione dei comprensori sciistici regionali e saranno realizzati entro il 2013 secondo un programma stabilito.

“Da questi progetti, per il cui finanziamento la Regione Lombardia fa la parte del leone – ha commentato il presidente Formigoni – ci aspettiamo una vera e propria scossa allo sviluppo della nostra industria turistica. Una scossa che verrà grazie al metodo di lavoro che ci è consueto e che ha visto la fattiva collaborazione fra diversi soggetti, pubblici e privati. In queste ultime settimane abbiamo realizzato numerosi interventi a sostegno delle imprese, delle famiglie, e dei distretti, in questo caso del turismo. Stiamo facendo di tutto e di più per sostenere il rilancio economico della Lombardia con particolare attenzione alle zone che storicamente hanno più difficoltà. Per quanto riguarda la Val Brembana, per esempio, questo progetto, assieme all’Accordo di programma per gli interventi di riqualificazione di San Pellegrino Terme, già promossi dalla Regione, imprimerà una forte accelerazione allo sviluppo di tutta l’area della Valle, rendendola un grande volano del turismo montano lombardo”.

VALLE SERIANA E VAL DI SCALVE (BG) L’Ente capofila è la Comunità montana di Scalve, con il sostegno della Provincia di Bergamo dei Comuni interessati e delle società gestori e/o proprietarie degli impianti sciistici bergamaschi. Il progetto interessa le aree bianche di Colere, Spiazzi di Gromo, Lizzola e Schilpario L’Accordo di programma prevede il collegamento e l’incremento delle piste da sci, il potenziamento degli impianti di risalita e il miglioramento delle infrastrutture di servizio, sia in termini di accessibilità che in termini di gestione e sicurezza del piste. L’investimento pubblico e privato per la realizzazione dei singoli interventi previsti dal progetto riguarda impianti di risalita e piste da sci alpino, opere di messa in sicurezza, impianti di innevamento e parcheggi funzionali per 40 milioni di euro per le aree integrate di Colere, Spiazzi di Gromo, Lizzola e di circa 7 milioni per l’area di Schilpario

VALBREMBANA E VALSASSINA L’Ente capofila è la Comunità Montana di Valle Brembana, con il sostegno delle Province di Bergamo e di Lecco e dei Comuni interessati e delle società gestori e/o proprietarie degli impianti sciistici bergamaschi e lecchesi. Il progetto approvato interessa i comprensori sciistici della Valle Brembana, quali il comprensorio di Carona, Foppolo e Valleve, i comprensori di Piazzatorre, Branzi, Cusio e Mezzoldo e il comprensorio interprovinciale Valtorta – Piani di Bobbio Artavaggio – Piani d’Erta nei Comuni di Barzio, Cassina Valsassina, Cremeno, Moggio e Valtorta. Gli obiettivi sono quelli di: ammodernare, integrare e sostituire gli impianti di risalita obsoleti e/o in scadenza con la realizzazione di nuovi impianti che assicurino maggior portata oraria e un miglior confort per gli utenti ovvero che siano dedicati a specifici target di utenti, quali bambini, principianti, snowboarder, etc; ampliare e integrare le piste attuali tramite la realizzazione, qualificazione e messa in sicurezza di nuove piste e tracciati e infrastrutture d’interconnessione; – completare e ammodernare il sistema di gestione e manutenzione delle piste con la realizzazione nuovi impianti di innevamento programmato delle piste e bacini di accumulo e l’acquisto di attrezzature e macchinari per la battitura e trattamento della neve; realizzare infrastrutture di servizio e supporto ai comprensori sciistici, quali miglioramento dell’accessibilità, realizzazione parcheggi e centri servizi e informazione.
L’investimento pubblico e privato per la realizzazione dei singoli interventi è di oltre 61 milioni di euro per la valorizzazione dei principali comprensori di Carona, Foppolo e Valleve, Piazzatorre e Valtorta – Piani di Bobbio Artavaggio – Piani d’Erna.

Formigoni presenta il “pacchetto fiducia”: 200 milioni per le imprese

Il presidente della Lombardia Roberto Formigoni MILANO -- La Regione Lombardia mette in campo una serie di nuovi interventi a sostegno ...

Retroscena: Calderoli vicepremier dopo le elezioni?

Roberto Calderoli ROMA -- Dopo le elezioni il ministro bergamasco Roberto Calderoli potrebbe diventare il nuovo vicepremier ...