iscrizionenewslettergif
Bergamo

Violazione del Daspo: il “Bocia” condannato a 5 mesi

Di Redazione10 febbraio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il Bocia arringa la folla alla presentazione dell'Atalanta

Il Bocia arringa la folla alla presentazione dell'Atalanta

BERGAMO — Il giudice del tribunale di Bergamo Donatella Nava ha condannato questa mattina Claudio “Bocia” Galimberti, capo dei tifosi atalantini della curva nord, a 5 mesi e 10 giorni di reclusione per violazione del Daspo di 5 anni che gli era stato comminato dal questore di Bergamo.

Galimberti era stato arrestato il 21 dicembre 2009 mentre si trovava a casa di amici. Il Daspo a suo carico prevedeva che il Bocia stesse lontano dagli stadi e dalle aree adiacenti almeno fino al 2014. Due giorni prima dell’arresto le telecamere avevano pescato Galimberti nei pressi di un bar a poca distanza dallo stadio, mentre si stava disputando l’incontro di calcio AlbinoLeffe-Empoli.

L’udienza, inizialmente fissata per lo scorso 3 febbraio, era stata rimandata dopo la richiesta di rito abbreviato e il giudice aveva previsto l’audizione della fidanzata del “Bocia”.

Nonostante la richiesta del pm fosse di tre mesi, è arrivata una condanna più pesante. Galimberti non è in carcere, il prossimo passo è il processo d’appello che sarà seguito eventualmente dal ricorso in Cassazione.

Solo poche settimane fa, durante la partita casalinga contro la Lazio, un altro esponente storico del tifo organizzato bergamasco fu pizzicato in zona stadio subendo l’arresto: il “Baffo”, al secolo Francesco Palafreni, non poteva avvicinarsi all’impianto durante le manifestazioni sportive ed un rapido saluto ad alcuni amici presenti all’interno del bar vicino alla curva Sud gli costò caro.

Alpini: la Stecca è arrivata a Bergamo

A sinistra il sindaco di Latina, a destra il vicesindaco di Bergamo Ceci BERGAMO -- La Stecca, celebre simbolo degli alpini, è a Bergamo. Il passaggio del ...

Sgombrata la baraccopoli di via Rovelli: 5 romeni denunciati

Le baracche di via Rovelli prima della demolizione CELADINA -- Giro di vite dell'Amministrazione comunale alla baraccopoli di via Rovelli. Questa mattina 6 ...