iscrizionenewslettergif
Politica

Pirovano minaccia lo sciopero delle tasse. Il Pd: un bluff

Di Redazione10 febbraio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il presidente della Provincia minaccia lo sciopero delle tasse

Il presidente della Provincia minaccia lo sciopero delle tasse

BERGAMO — Il presidente della Provincia Ettore Pirovano ha avanzato l’ipotesi di uno sciopero delle tasse contro Roma. Un gesto di disobbedienza civile per protestare contro il blocco delle possibilità di spesa delle Province a causa del rigido patto di stabilità. E così, insieme agli altri 11 presidenti delle Province della Lombardia riuniti a Monza, ha deciso di passare all’azione.

I soldi in cassa ci sono, sottolineano i presidente provinciali con amarezza, ma non si possono spendere. E chi ha provato ad utilizzarli in barba al patto di stabilità, come Sondrio e Lodi nel 2008, ha dovuto pagare una sanzione. Ora i presidenti propongono al governo di sbloccare almeno il venti per cento dei residui passivi accumulati e ottenere un patto di stabilità regionale per questo 2010.

In caso contrario, i presidenti della Province lombarde si dicono pronti alla “disobbedienza civile” e a non pagare i tributi a Roma. Ad occhio e croce significherebbe 120 milioni di euro in meno nelle casse dello Stato.

Di parere opposto l’opposizione in consiglio provinciale. “A Pirovano chiediamo meno sparate e più fatti concreti – ha detto il consigliere del Pd Matteo Rossi – perché è da un bel po’ che gli Enti Locali, anche attraverso l’Anci, lamentano le incongruenze del patto di stabilità, ma nessuno nel centrodestra li ha mai ascoltati. Come Pd continueremo a chiedere un federalismo vero, capace di liberare risorse anche per aiutare la ripresa economica. I bergamaschi non si facciano imbrogliare: la denuncia di Pirovano ha del grottesco, da Presidente della Provincia si ribella contro un governo che sostiene direttamente mantenendo il doppio incarico e sedendo nei banchi del Senato. Di fronte alle sue dichiarazioni viene in mente la famosa battuta di Totò: Presidente…ma ci faccia il piacere!”.

Zucchinali (Pdl): il sindaco di Ponte dimentica la Storia

Gli esuli istriani BERGAMO -- Una fiaccolata in ricordo di tutti gli esuli giuliano-dalmati e delle vittime italiane ...

Calderoli: la Lega crescerà alle Regionali

Il ministro Calderoli ROMA -- "La Lega, come testimoniato ormai da tutti gli istituti di sondaggio, crescerà alle ...