iscrizionenewslettergif
Valbrembana

Morto lo scialpinista travolto dalla valanga sul Grem

Di Redazione9 febbraio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il Monte Grem

Il Monte Grem

OLTRE IL COLLE — È morto nella serata di ieri all’ospedale San Gerardo di Monza lo scialpinista bergamasco che era stato travolto da una valanga a Oltre il Colle (Bergamo), in Val Serina.

Stefano Mangili, questo il nome della vittima, aveva 45 anni e viveva in Città Alta, in via Fara. Era un manager del gruppo Mediaworld, aveva moglie e due figli di 9 e 12 anni. Domenica pomeriggio l’uomo era stato investito da una slavina scesa sul versante Ovest del Monte Grem ed era stato trovato dai soccorritori un paio d’ore dopo l’incidente, incosciente e in stato di ipotermia, circa 400 metri a valle, rispetto a dove lo aveva travolto la neve fresca.

La valanga si è staccata a quota 2.000 metri. Aveva un fronte di 200 metri ed è precipitata fino a quota 1300 lungo un canalone. L’uomo è rimasto per diverse ore sepolto sono uno strato di neve di due metri. La sua temperatura corporea è scesa fino a 15 gradi, tanto che i soccorritori del 118 quando lo hanno recuperato hanno parlato di “morte apparente”, ovvero di assenza di attività cardiaca e respiratoria.

Un elicottero del 118 lo aveva trasportato d’urgenza all’ospedale di Monza, dov’era stato ricoverato in condizioni disperate nel reparto di Terapia Intensiva di Cardiochirurgica. Nonostante i tentativi dei medici di riportarlo in vita, le sue condizioni di ipotermia erano parse subito disperate. Intorno alle 17 di ieri un ulteriore peggioramento delle funzioni corporee non gli ha dato scampo.

Travolto da una valanga sul Grem: scialpinista gravissimo

Una valanga (immagine di repertorio) ZAMBLA -- È stato un weekend tragico sulle montagne italiane. Numerose valanghe hanno provocato 6 ...

Cade dal tetto di una casa: muratore in gravi condizioni

L'elicottero del 118 in azione COSTA SERINA -- Un’altra caduta dall’alto, come spesso capita nei cantieri. E, "almeno da quanto ...