iscrizionenewslettergif
Mamme e Bimbi

Gli antidepressivi impediscono l’allattamento

Di Redazione9 febbraio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'abuso di antidepressivi impedisce l'allattamento

L'abuso di antidepressivi impedisce l'allattamento

Un largo uso di antidepressivi impedisce l’ allattamento al seno. A rivelarlo è uno studio condotto presso l’università di Cincinnati e pubblicato sulla rivista Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism.

I ricercatori hanno monitorato 431 donne che hanno partorito in un ospedale americano scoprendo che 8 donne in cura con antidepressivi non disponevano di latte dopo 72 ore dal parto.

Immeditamente dopo il parto, le donne producono il colostro, un precursore del latte materno. Stando alla ricerca, gli antidepressivi ne distruggono la produzione e di conseguenza non viene prodotto neppure il latte vero e proprio.

E’ un effetto collaterale di questi farmaci. Dunque, sarebbe bene sospenderne l’assunzione in gravidanza se si desidera allattare. Tuttavia, occorre ricordare che anche per smettere una terapia con antidepressivi è necessario uno stretto controllo medico. Sono necessari ulteriori studi per accertare il ruolo degli antidepressivi non solo nella fase iniziale dell’allattamento, ma anche sull’allattamento a lungo termine, per capire cosa succede se la terapia viene ripresa subito dopo il parto.

Travaglio: cibo e liquidi in libertà

Libertà di mangiare e bere durante il travaglio Garantire alle partorienti la libertà di mangiare e bere durante il travaglio. L'ennesima conferma ...

Parto più facile grazie al melograno

Il melograno Conosciuto per le proprietà antiossidanti e antinfiammatorie, l'estratto di melograno si rivela essere un ottimo ...