iscrizionenewslettergif
Sport

Atalanta, nuovo ingresso in società o un’uscita eccellente?

Di Redazione9 febbraio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Francesca Ruggeri

Francesca Ruggeri

BERGAMO — Non è stato un lunedì come gli altri. Se per i protagonisti del successo sul Bari la giornata di riposo ha favorito il recupero in vista del match di Catania, il consiglio d’amministrazione informale convocato a Villa Ruggeri ha molto probabilmente gettato le basi per decisioni importanti in merito al futuro societario dell’Atalanta.

In serata sul sito ufficiale è stato pubblicato un breve comunicato. Nessuna notizia, poche righe per confermare la riunione senza fornire dettagli.

“Atalanta b.c. comunica che nella giornata di oggi si è svolta una riunione informale tra i consiglieri di amministrazione della società. Nel corso dell’incontro è stato valutato un ampliamento della struttura dirigenziale di Atalanta b.c. , nell’ambito di un maggiore impegno della famiglia Ruggeri. Le proposte saranno valutate ed eventualmente approvate nel corso delle prossime riunioni del cda”.

Il maggiore impegno della famiglia Ruggeri testimonia la volontà di mantenere le redini dell’Atalanta ma è difficile da interpretare visto che i due figli occupano già le più alte cariche societarie. Alessandro Ruggeri è all’estero, lo confermava la sorella Francesca domenica allo stadio. L’appuntamento ufficiale per i consiglieri è fissato per il prossimo 16 febbraio: perchè allora chiamare Arizzi, Bortolotti, Felli, Moioli, Selini e Benigni a otto giorni dal cda se non c’è qualcosa di importante da discutere con largo anticipo?

Analizzando la situazione societaria, ci sono alcuni dettagli emersi negli ultimi tempi che fanno la differenza e riguardano Francesca Ruggeri. Vicepresidente eletta all’unanimità circa un mese dopo il grave aneurisma che colpì il padre,è in società dal febbraio 2008 ma nelle ultime settimane la sua presenza a Zingonia è parsa molto più costante. Nel pomeriggio in cui Conte si dimise era al fianco del presidente Alessandro Ruggeri, quando Mutti è stato presentato alla stampa dietro al bancone delle interviste di Zingonia sono state sue le parole di mea culpa pronunciate dalla società.

Per chi vive il centro Bortolotti durante la settimana è stato impossibile non notare sempre Francesca Ruggeri ed anche sabato scorso, dopo la rifinitura, il colloquio a tre con Roberto Spagnolo e Carlo Osti avvenuto a pochi metri dal terreno di gioco potrebbe avere significati particolari.

Ragionando sugli uomini e sulle responsabilità in gioco, sono pochi i nomi che potrebbero essere interessati dall’eventuale rimpasto societario. La soluzione più logica è quella di affiancare ad Alessandro Ruggeri una figura in grado di aiutarlo maggiormente nella gestione generale dell’Atalanta. Il comunicato, in sostanza, conferma che qualcosa ai massimi livelli in questo senso si sta muovendo e la nuova figura avrà sicuramente un’importanza primaria.

Un bergamasco? Un manager vicino alla società o addirittura già nell’organigramma come ad esempio il collaboratore dell’area tecnica Spagnolo, già direttore generale dell’Albinoleffe? Siamo nel campo delle ipotesi ma se fossero confermate il primo nome che potrebbe essere direttamente toccato dalle novità imminenti è quello di Cesare Giacobazzi.

L’attuale direttore generale dell’Atalanta ha sicuramente contribuito alla solidità del bilancio, dal punto di vista economico i meriti sono sotto gli occhi di tutti. Attualmente però la gestione è nelle sue mani e pensare ad un nuovo ingresso che lo affianchi è difficile.

Sicuramente siamo davanti a giorni importanti per la società, ci sono dinamiche delicate e contratti da sistemare prima di uscire allo scoperto con dichiarazioni ufficiali: pensando al campo, la speranza è che tutto si risolva al più presto in modo che la concentrazione sia rivolta solo ai punti che servono per rimanere in serie A.

Fabio Gennari

Tennistavolo: l’Olimpia balza in testa al campionato

Paolo Bonazzi in azione BERGAMO -- Serviva un'impresa nel match-verità giocato sabato 6 all'istituto agrario di Bergamo, e la ...

Atalanta, Mutti vuole continuità: dobbiamo cercare punti ovunque

Bortolo Mutti ZINGONIA -- Adesso serve continuità. Bortolo Mutti, alla ripresa degli allenamenti, ha mandato un messaggio ...