iscrizionenewslettergif
Bergamo

Zona 30 di Longuelo costruita in maniera autoritaria

Di Redazione7 febbraio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Dossi sfascia-sospensioni nel mirino del Pdl

Dossi sfascia-sospensioni nel mirino del Pdl

BERGAMO — Sui recenti interventi in tema di mobilità cittadina e sulla revisione della zona 30 di Longuelo, interviene il consigliere comunale del Popolo della Libertà Carlo Di Gregorio. “A titolo personale e in qualità di ex consigliere della seconda Circoscrizione mi sento di dire che la zona 30 a Longuelo è stata costruita in maniera autoritaria, senza recepire le indicazioni e le migliorie che la Circoscrizione ed alcuni cittadini avevano avanzato con l’unico risultato di realizzare un pessimo intervento che in alcune vie ha moltiplicato le criticità e le potenzialità di sinistro”.

“Per non parlare – prosegue Di Gregorio – dei dossi sfascia-sospensioni di Campagnola che causano danni anche agli autobus della stessa ATB, danni che alla fin fine noi cittadini siamo chiamati a pagare ancora una volta, essendo ATB azienda del Comune. Non si può, allora, che sostenere l’assessore alla Mobilità cittadina, Gianfranco Ceci, fino in fondo nelle sue coraggiose scelte ed in quelle future che sarà chiamato a fare per riparare alle quinquennali politiche liberticide e dirigistiche della sinistra in tema di mobilità cittadina”.

“La promessa degli interventi di Ceci – conclude il consigliere comunale – era d’altronde contenuta nel programma che ha riscosso il consenso degli elettori a Giugno dell’anno scorso”.

Neve e pioggia a Bergamo, weekend incerto

La nevicata di questa mattina in via San Bernardino BERGAMO -- E' tornata la neve questa mattina a Bergamo, seppur mescolata alla pioggia. Una ...

Extracomunitario rapina centro estetico: bottino 50 euro

Una volante della Polizia CENTRO CITTA' -- Una rapina in pieno giorno e in pieno centro città, al centro ...