iscrizionenewslettergif
Politica

Vertova (Verdi) dà ragione la Lega: no alla strada nel parco Suardi

Di Redazione4 febbraio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La zona interessata dall'intervento (foto courtesy stefanozenoni.splinder.com/)

La zona interessata dall'intervento (foto courtesy stefanozenoni.splinder.com/)

BERGAMO — La vicenda degli orti di San Tomaso continua a suscitare polemiche. Oggi sulla questione è intervenuto il consigliere comunale dei Verdi Gabriele Vertova. Ecco la sua dichiarazione.

“In Commissione urbanistica la Lega Nord, per bocca del consigliere Ribolla, ha chiaramente espresso la propria contrarietà ad un’eventuale strada che da via San Giovanni attraversi il Parco Suardi per servire gli appartamenti da realizzare nel complesso delle ex-Canossiane in via San Tomaso. Si tratta di una notizia positiva” spiega Vertova.

“Lunedì in Consiglio comunale si discuterà della convenzione che il Comune vuole stipulare con l’immobiliare Passerella, che prevede da un lato la cessione al Comune dei terreni necessari per realizzare il nuovo padiglione della Gamec, dall’altro il diritto per l’immobiliare di operare sul complesso delle ex-Canossiane mediante una di trasformazione edilizia. La strada che dovrebbe attraversare il Parco Suardi serve ad aumentare il valore di questi appartamenti (dicesi speculazione)”.

“Si tratta di un’operazione sbagliata nel suo complesso – continua il consigliere comunale dei Verdi – perché per servire gli interessi di alcuni privati (l’Immobiliare da un lato e la Fondazione del Credito Bergamasco dall’altro) si va a compromettere irrimediabilmente un patrimonio pubblico (il Parco Suardi e gli Orti storici), che è invece da valorizzare in altro modo mediante un progetto che salvaguardi il verde, la storia e la partecipazione della città alle scelte dell’amministrazione”.

“Lunedì in Consiglio comunale è necessario sancire almeno la garanzia che non venga realizzata una strada che attraversi il Parco Suardi. Non basta la parola dell’assessore sul fatto che si vorrebbe evitarla. Serve una garanzia scritta. Su questo punto la Lega ha ragione: no alla strada che attraversa il Parco Suardi!”.

Secondo quanto emerso in commissione, sono due le opzioni in discussione. L’operatore immobiliare ha prima proposto una strada di accesso al complesso delle Canossiane del tutto sotterranea, che passi sotto il Parco, con ingresso davanti alla Caserma Montelungo. Si tratterebbe di un investimento enorme che tuttavia salvaguarderebbe l’integrità del parco. Se ciò non si realizzasse, per non intasare via San Tomaso con i propri mezzi meccanici, l’operatore ha chiesto la possibilità di una strada provvisoria di accesso ai mezzi che dovrebbe transitare nella parte est del parco.

Nel frattempo, Il comitato “Salviamo il Parco Suardi e gli orti di Bergamo” ha invitato tutta la cittadinanza all’apertura degli orti Sabato 6 febbraio e domenica 7 febbraio
dalle ore 9.00 alle ore 12.00 con ingresso da via San Tomaso 39, con lo scopo di far conoscere questo spazio, a capire com’è e come potrebbe diventare. “Abbiamo invitato la cittadinanza – spiegano i rappresentanti del Comitati – perché si renda conto di persona come rischia di venire inquinato e cancellato con la costruzione di edifici facilmente collocabili altrove. In vista del consiglio comunale di lunedi 8 febbraio, diamo un ulteriore messaggio ai nostri politici, perché abbiano il coraggio di bloccare questo scempio inutile ed estraneo alla storia, al verde ed al buona senso comune”.

Fiaccolata dei giovani del Pdl per ricordare le Foibe

L'eccidio delle foibe BERGAMO -- Una fiaccolata in memoria dell’eccidio delle Foibe. È quanto ha organizzato il gruppo ...

Pdl: sarà Fontana il commissario straordinario

I deputati bergamaschi del Pdl Giorgio Jannone e Gregorio Fontana (in piedi) BERGAMO -- A meno di variazioni dell'ultim'ora, sarà Gregorio Fontana il commissario straordinario destinato a ...