iscrizionenewslettergif
Cultura

Carnevale: Venezia si trasforma in giardino

Di Redazione4 febbraio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il Carnevale di Venezia

Il Carnevale di Venezia

Un miracoloso intreccio tra spettacoli, maschere e balli. Anche quest’anno Venezia si prepara al Carnevale con Marco Balich,  direttore artistico del Carnevale di Venezia per il terzo anno consecutivo. “Sensation 2010: 6 sensi per 6 sestieri” prevede spettacoli di strada, laboratori per ragazzi, teatro per bambini, grandi balli, sfilate di maschere e in Piazza San Marco l’Arlecchino per antonomasia, Ferruccio Soleri.

Dal 6 al 16 febbraio il centro storico e i quartieri di terraferma esploderanno  iniziative perché quest’anno, nel nome di Venezia, hanno concorso alla realizzazione della kermesse tutti i soggetti culturali del territorio, compresi la Biennale, il Gran Teatro la Fenice e il Teatro Stabile del Veneto. Per dieci giorni ogni angolo della città offrirà un percorso a tema.

Piazza San Marco resta il cuore pulsante del Carnevale: trasformata in un grande giardino rinascimentale, avrà una grande passerella su cui si esibirà nello show inaugurale (sabato 6 febbraio) Ferruccio Soleri, con “Arlecchino servitore di due padroni”, regia di Giorgio Strehler riadattata per l’occasione.  Domenica 7 febbraio, il tradizionale Volo dell’Angelo: protagonista quest’anno Bianca Brandolini d’Adda che scenderà dal Campanile di San Marco librandosi nel vuoto appesa ad una fune d’acciaio. Poi serate di tango, il concorso per la più bella Drag Queen europea (giovedì 11 febbraio) e la sfilata delle maschere più belle, scelte tra il pubblico.

Il giardino delle meraviglie vivrà di musica e luci tutti i giorni, abitato da un enorme leone di verdure, una lumaca in versione fiabesca, insetti giganti, un carillon umano e quattro Ficus benjamin animati. Divertimento anche per gli amanti della dance: si potrà ballare tra  Mestre e il Tronchetto con la collaborazione di Radio Deejay, invece musica dal vivo in Campo Santa Margherita. Dedicata ai golosi  la “rotta del gusto” a Cannaregio con spettacoli, lezioni di cucina e tappe di degustazione di prodotti tipici.

Castello proporrà la straordinaria esperienza del Carnevale al buio, un percorso sensoriale immersi nell’oscurità, realizzato in collaborazione con l’istituto dei ciechi di Milano. A Palazzo delle Esposizioni dei Giardinia, la Biennale ha ideato un intero programma di iniziative e laboratori dedicato esclusivamente ai ragazzi.  Dedicato ai più piccoli anche il sestiere di San Polo che da giovedì 11 a domenica 14 febbraio si trasformerà in una fiera delle meraviglie con burattini, giocolieri, acrobati e bici pazze e con gli inglesi “Bjorn e Ursula”, un candido orso polare animato e la sua compagna, che spiegheranno le meraviglie del Polo Nord.

Il segreto per un matrimonio felice? La laurea

Una laurea è il segreto del matrimonio felice Se sognate un matrimonio felice, allora laureatevi. Un recentissimo studio statunitense ha rivelato il segreto ...

Psicologia: lei vede il giusto, lui l’utile

Le differenze nel comportamento Più sensibili alle questioni morali e spesso guidate dall'emozione prima che dalla ragione. Ma distinguono ...