iscrizionenewslettergif
bergamosvil1png
Politica

D’Aloia: case agli ex militari per controllare via Quarenghi

Di Redazione2 febbraio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'incontro nella sede dell'Udc di Bergamo

L'incontro nella sede dell'Udc di Bergamo

BERGAMO — “Abbiamo chiesto alla Regione Lombardia di poter aumentare la quota di alloggi dedicati agli ex militari nel progetto di risistemazione dell’edificio di via Quarenghi 3, anche in funzione di una maggiore vigilanza nella via”. Lo ha detto questa sera in un incontro nella sede dell’Udc di Bergamo con i vertici cittadini del partito, l’assessore comunale alle Politiche della Casa Tommaso D’Aloia.

Nelle previsioni dell’amministrazione comunale, la quota dedicata a ex militari, ex carabinieri e così via crescerà dal 10 al 20 per cento e raddoppierà anche la quota dedicata ad anziani, disabili e categorie in difficoltà arrivando fino al 40 per cento del totale. Dalla ristrutturazione dell’edificio di via Quarenghi alla fine si otterranno 50 nuovi alloggi per dare una risposta alla necessità di casa di altrettante famiglie.

Durante l’incontro D’Aloia ha illustrato il “Piano Case” e le diverse iniziative del suo assessorato. “Diversamente dal Pgt che progetta nuove edificazioni, il piano casa è dedicato ai piccoli proprietari e prevede il recupero e il restauro del patrimonio edilizio già esistente – ha spiegato l’assessore -. In caso di demolizione e recupero saranno consentiti ai privati cittadini ampliamenti del 20-30 per cento degli edifici residenziali, spingendosi fino al 35 con adeguato verde. Per rispetto del territorio non saranno consentiti interventi in Città Alta e nei borghi storici, e negli ambiti che prevedono già piani di intervento integrato”.

L’assessorato ha messo in campo una squadra di 9 vigili, il cosiddetto Nucleo di controllo del territorio, che si occupa di controllare e monitorare gli abusi edilizi. “In genere non è attitudine dei bergamaschi violare la legge – ha spiegato D’Aloia – pertanto in città abbiamo riscontrato pochi casi di abuso. Ce ne sono di più in Città alta ma si tratta di abusi di basso livello, tipo siepi, recinzioni, capanni e così via”. Pronto anche il piano della cromia che stabilisce colori uniformati per Città Alta. L’amministrazione conta di estenderlo quanto prima anche ai borghi storici. Quanto alle barriere architettoniche, il Comune concede finanziamenti per disabili e anziani per interventi di adeguamento sulle case. “Basta farne richiesta e il Comune coprirà fino all’80 per cento della spesa” ha detto l’assessore.

L’emergenza casa è una delle priorità dell’amministrazione Tentorio, ha detto D’Aloia. Non a caso, la casa è inserita come “servizio” all’interno del Pgt, declinando alla stessa una funzione sociale. Per questo si sta puntando molto sull’Housing sociale, che consente di dare alloggi a giovani coppie e famiglie della fascia media che non riescono ad accedere al mercato delle case perché i prezzi sono inarrivabili. “Le nostre politiche della casa – ha continuato l’assessore – puntano su case a prezzo calmierato, prevedono un fondo sociale affitti che è stata incrementato a un milione di euro di cui 829mila finanziati dalla Regione e il resto dal Comune, la riduzione degli oneri di urbanizzazione. Dal recupero dell’Ospedale arriveranno 150 alloggi, altri al patronato San Vincenzo, 130 saranno distribuiti in 7 ambiti di intervento, abbiamo avuto fondi molto importanti anche per la zona dell’ex Flamma e in via Grumello”.

L’intervento di D’Aloia è stato molto apprezzato dai padroni di casa dell’Udc. “Questa amministrazione è partita con il piede giusto e sta lavorando bene – ha detto il segretario cittadino Massimo Fabretti – il sindaco Tentorio è una garanzia per la città di Bergamo. Noi pensiamo di svolgere il nostro dovere politico con responsabilità, la nostra è una posizione di critica costruttiva”. “Abbiamo votato a favore del Pgt – ha aggiunto il consigliere comunale Giuseppe Mazzoleni – perché pensiamo che sia ben fatto. La volumetrie del cemento sono diminuite e le iniziative dell’assessorato di D’Aloia sono decisamente positive per noi che mettiamo le famiglie al centro della nostra linea politica”.

Gli incontri dell’Udc con gli esponenti della giunta comunale continueranno anche nelle prossime settimane con gli assessori Pezzotta e Invernizzi.  Mentre giovedì sera, alle 20.45 nella sede dell’ex circoscrizione 5, in via Legrenzi, Mazzoleni incontrerà i cittadini per discutere delle problematiche della zona.

Udc: Casini al Cristallo Palace per la candidatura Pezzotta

Pierferdinando Casini BERGAMO -- Sarà Pierferdinando Casini in persona a lanciare ufficialmente la candidatura di Savino Pezzotta ...

Dalla Regione 8 milioni per la navigazione turistica

Il Lago d'Iseo BERGAMO -- Via libera dalla commissione territorio e infrastrutture del Pirellone al “Programma di sviluppo ...