iscrizionenewslettergif
Sebino

Spacciatore marocchino espulso dall’Italia per 10 anni

Di Redazione28 gennaio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Espulso dall'Italia invece che finire in carcere

Espulso dall'Italia invece che finire in carcere

LOVERE — Per dieci anni non potrà tornare in Italia. E sarà difficile sentirne la mancanza dal momento che si tratta di uno spacciatore marocchino di 33 anni arrestato nel settembre scorso a Lovere mentre vendeva due grammi di hashish a un 17enne di origine ungherese.

Durante il successivo controllo, i Carabinieri gli hanno trovato in casa altri 9 grammi di droga. L’uomo per circa 4 mesi è rimasto gli arresti domiciliari a Pianico, in attesa della sentenza del giudice che lo ha condannato all’espulsione, come sanzione sostitutiva alla detenzione. Il magistrato ha applicato il massimo della pena: 10 anni di allontanamento dall’Italia. I carabinieri di Costa Volpino lo hanno prelevato e portato in questura per le pratiche di espulsione.

Senegalese perseguita bella 49enne: arrestato per stalking

I Carabinieri hanno arrestato il senegalese SARNICO -- Per quella bella donna di 49 anni aveva perso completamente la testa. Tanto ...

Lago d’Iseo, scuolabus finisce in una scarpata: tutti salvi

Tragedia per fortuna solo sfiorata COSTA VOLPINO -- Drammatico incidente questa mattina intorno alle 7.30 sulle montagne bresciane che sovrastano ...