iscrizionenewslettergif
Sport

Atalanta, Liguria amara: il Genoa vince 2-0

Di Redazione24 gennaio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Simone Padoin(foto Mariani)

Simone Padoin(foto Mariani)

GENOVA — L’impresa non è arrivata. L’Atalanta chiude il ciclo terribile con la prima trasferta a Genova di questa settimana senza riuscire a muovere di nuovo la sua classifica. Vince il Genoa per 2-0, i rossoblù di Gasperini portano a casa il bottino pieno grazie alle reti di Palacio e Crespo nel primo tempo riuscendo a contenere la reazione orobica nella ripresa.

Per Bortolo Mutti arriva dunque la prima sconfitta sulla panchina nerazzurra, nonostante ancora una volta i suoi ragazzi riescano a fare meglio degli avversari in fase di possesso palla è mancata la necessaria incisività offensiva.

L’inizio di gara dei nerazzurri assomiglia di più a quello di Bologna che non a quello di sette giorni fa contro la Lazio. L’ardore visto al cospetto dei biancocelesti non c’è, si prova a tenere alto il baricentro ma il Genoa parte come al solito impostando una gara tutta corsa e pressing alto trovando in avvio la rete del vantaggio. Disimpegno sbagliato della difesa atalantina al 18′, Zapater pesca in verticale Palacio che appena entrato in area vede Coppola fuori dai pali e lo supera con un sinistro morbido sotto la curva del Grifone.

L’unica emozione, purtroppo negativa, del primo tempo atalantino e il cartellino giallo che Doni si becca per proteste: il capitano era in diffida e domenica prossima non ci sarà contro la Sampdoria di Del Neri. La manovra genoana è a tratti avvolgente, Crespo prima e Mesto poi si fanno vedere dalle parti di Coppola ma quando tutti aspettavano il riposo per organizzare la riscossa arriva il colpo del ko.

Punizione del Genoa dalla fascia destra al 42′, Rossi finta il cross in corsa lasciando a Milanetto che pesca a centro area Crespo abile ad appoggiarsi su Talamonti e a battere Coppola.

Valdes e Chevanton entrano per l’esordiente Zanetti e per Capelli al 52′, l’uruguaiano dopo il gran gol di Bologna prova in un paio di circostanze a ripetersi sfiorando il palo e chiamando Amelia al miracolo in angolo (76′, assist di Valdes). Nella prima mezz’ora del secondo tempo l’Atalanta ci prova, Doni regista e Tiribocchi avanzato sono i riferimenti per Ferreira Pinto e i due nuovi entrati: il cross del brasiliano al 61′ viene controllato da Talamonti in corsa che però spedisce alto.

I bergamaschi provano a giocare palla a terra, il Genoa picchia a più non posso stroncando sul nascere ogni iniziativa e quando entra Acquafresca per Tiribocchi al 63′ anche il peso offensivo cala vistosamente. Nel finale il Genoa sfrutta il contropiede con Suazo, Coppola un paio di volte salva il 3-0 che sembrava fatto e nonostante quattro minuti di recupero il risultato non cambia più.

GENOA – ATALANTA 2-0

Reti: 18′ Palacio (G), 42′ Crespo(G)

GENOA: Amelia; Biava, Dianelli, Moretti; Rossi, Milanetto (70′ Juric), Zapater, Criscito; Mesto, Crespo (70′ Suazo), Palacio (77′ Sculli). All. Gasperini.

ATALANTA: Coppola; Capelli (52′ Valdes), Manfredini, Talamonti, Bellini; Ferreira Pinto, Guarente, Zanetti (52′ Chevanton), Padoin; Doni; Tiribocchi (63′ Acquafresca). All. Mutti

Fabio Gennari

Ciclocross: Cominelli solo 15esimo in Olanda

Una gara di ciclocross HOOGERHEIDE, Olanda -- Il Campione italiano Under 23 Cristian Cominelli ha chiuso in 15esima posizione ...

Bene Manfredini e Chevanton, Talamonti sbaglia troppo

Talamonti e Manfredini a Genova (foto Mariani) GENOVA -- Manfredini una sicurezza, Chevanton l'innesto che regala brillantezza. Nel gruppo atalantino che cede ...