iscrizionenewslettergif
Sport

Grande Atalanta: a Bologna finisce 2-2 in rimonta

Di Redazione20 gennaio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La rete di Manfredini (foto Mariani)

La rete di Manfredini (foto Mariani)

BOLOGNA — Ragazzi, che Atalanta! Nel recupero della diciassettesima giornata di campionato, rinviata per neve nel dicembre scorso, i nerazzurri rimontano due reti al Bologna e chiudono con un pareggio per 2-2.

Per come si era messa la partita, il risultato vale come una vittoria: la doppietta di Marco Di Vaio aveva portato avanti i bolognesi nel giro di mezz’ora, quando tutto sembrava compromesso è arrivato l’immediato 2-1 di Manfredini e nella ripresa lo show della compagine orobica.

La perla di Chevanton, un dominio territoriale certificato dal possesso palla quasi al 70% ed una continua ricerca della manovra palla a terra che lascia ben sperare per il futuro: dopo aver demolito la Lazio, l’Atalanta ha dimostrato grinta e carattere raddrizzando una gara molto importante e guarda con fiducia alla trasferta di Genova.

Rispetto a tre giorni fa, Mutti recupera Manfredini e lo manda subito in campo insieme a Garics, Doni e De Ascentis sono regolarmente nell’undici titolare e Ferreira Pinto trova spazio dal primo minuto per la terza volta consecutiva dopo Palermo e Lazio.

Nella prima fase le squadre si studiano, Di Vaio è il più attivo ed è proprio lui al 19′ a sbloccare lo 0-0. Manfredini mette a terra Zalayeta fuori area, il bomber rossoblù piazza un destro forte che gira sopra la barriera e si infila vicino al palo senza che Coppola riesca a respingere.

Il primo squillo nerazzurro è di Tiribocchi al 23′, la retroguardia atalantina controlla con grande attenzione i lanci del Bologna per le punte ma dopo una sforbiciata mal riuscita di Doni (33′) arriva l’incredibile raddoppio felsineo. Garics riparte ma perde palla, Zalayeta vince di forza un contrasto a metà campo e corre nello spazio aprendo perfettamente per Di Vaio sul secondo palo: De Ascentis è in ritardo, Garics non ha recuperato e al 34′ l’Atalanta va sotto 2-0.

Ennesima trasferta da dimenticare? Assolutamente no, questa è un’altra squadra. Passano due minuti e Manfredini di testa riapre i giochi, nell’ultima parte di primo tempo i nerazzurri fanno vedere che vogliono vincere e dopo il riposo succede l’incredibile.

Ceravolo per l’infortunato De Ascentis costringe Padoin a spostarci al centro, l’Atalanta riparte alla grande e al 51′ penetra di forza in area con Tiribocchi che calcia di punta davanti a Viviano spedendo in fallo laterale. I bolognesi subiscono, la palla è sempre nerazzurra ed è ancora il “Tir” al 57′ che non trova Ceravolo in area per pochi centimetri. Mutti al 58′ inserisce Chevanton per Ferreira Pinto, l’Atalanta gioca con l’uruguaiano e Tiribocchi in attacco supportati da Ceravolo e Doni trovando praticamente subito il meritato pareggio. Al 60′ Chevanton subisce un brutto fallo, De Marco non fischia e sugli sviluppi dell’azione è capitan Doni ad appoggiare per l’ex Siviglia: destro fulmineo, collo esterno delizioso con la palla che si infila all’incrocio e manda in visibilio la panchina bergamasca.

L’incedere dei nerazzurri non si smorza, Ceravolo al 67′ mette al centro un pallone molto interessante senza trovare compagni pronti alla deviazione ma se il Bologna pensa solo a difendersi è l’Atalanta a fare la partita: Garics al 78′ si presenta solo davanti a Viviano ma non conclude, Guarente all’85’ pesca Chevanton in area ma il colpo di testa viene bloccato dal portiere e nel finale un malinteso tra Bombardini e Viviano per poco regala il 3-2 all’Atalanta.

Finale convulso, qualche scaramuccia davanti alla panchina bolognese e dopo tre minuti di recupero tutti sotto la doccia: carattere e grinta sono quelli giusti, la manovra è tornata fluida e ci sono tutti i presupposti per andare a Marassi domenica prossima per cercare l’impresa contro il Genoa.

Bologna – Atalanta 2-2

Reti: 19′ e 34′ Di Vaio(B), 36′ Manfredini(A), 60′ Chevanton(A)

Bologna: Viviano, Raggi, Portanova, Britos, Lanna, Valiani (66′ Moras), Casarini, Guana, Mingazzini (53′ Bombardini), Zalayeta (72′ Gimenez), Di Vaio. All. Colomba.

Atalanta: Coppola, Garics, Talamonti, Manfredini, Bellini, Ferreira Pinto (57′ Chevanton), De Ascentis (46′ Ceravolo), Guarente, Padoin, Doni, Tiribocchi (76′ Acquafresca). All. Mutti.

Fabio Gennari

Mutti recupera Manfredini e avverte: conta solo l’Atalanta

Bortolo Mutti ZINGONIA -- Manfredini e Garics tornano a disposizione e Bortolo Mutti può sorridere. Nel recupero ...

Guarente e Padoin grandiosi, primo goal di Chevanton

Padoin, Chevanton e Doni (foto Mariani) BOLOGNA -- Chevanton? Troppo facile. La palma del migliore in campo stavolta è da dividere ...