iscrizionenewslettergif
Economia

Fisco: in arrivo nuovi modelli 730 e Iva base

Di Redazione20 gennaio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Nuovi modelli fiscali in arrivo

Nuovi modelli fiscali in arrivo

Sono molte le novità in arrivo per i modelli 730, Iva, 770 e Cud attesi da lavoratori dipendenti, pensionati, professionisti e datori di lavoro, chiamati anche quest’anno a compilare e inviare le rispettive dichiarazioni, documenti e certificazioni richieste. L’obiettivo è quello della semplificazione. Ci sarà un nuovo modello “Iva base”, versione “mini” del modello Iva ordinario, che renderà la vita più facile a oltre 4 milioni di contribuenti.

Il debutto in simultanea dei nuovi modelli guarda anche ad “alleggerire” il peso della compilazione per i contribuenti. Vengono così ridotte in modo significativo le pagine e riquadri dei modelli. Oltre al modello Iva base è stato anche semplificato il mod.730 e il 770.

Il nuovo modello “Iva base”, versione semplificata della dichiarazione annuale, che consente al contribuente di avere a disposizione un modello con solo i quadri di suo interesse e da usare in allegato a Unico. Il modello semplice, il cui impiego è facoltativo, può essere utilizzato dai contribuenti Iva, sia persone fisiche sia soggetti diversi, che nel 2009 non hanno effettuato operazioni con l’estero e non hanno effettuato acquisti utilizzando il plafond per gli esportatori abituali, che hanno determinato l’imposta dovuta e l’imposta ammessa in detrazione secondo regole generali e non hanno partecipato ad operazioni straordinarie.

Il modello 730, da presentare nel 2010 per i redditi del 2009, esordirà nell’anno in corso con alcune semplificazioni nel linguaggio delle istruzioni. Le novità principali riguardano le spese che danno diritto a sconti d’imposta. In primo piano c’é il bonus mobili, cioé l’estensione della detrazione d’imposta del 20 per cento, da ripartire in cinque anni, sulle spese sostenute per l’acquisto di mobili, elettrodomestici, apparecchi televisivi e computer finalizzati all’arredo dell’immobile ristrutturato. A seguire, la possibilità per i contribuenti colpiti dal sisma in Abruzzo di fruire del credito d’imposta per la riparazione, la ricostruzione o l’acquisto degli immobili danneggiati. Sempre restando in Abruzzo, i proprietari di immobili situati nella regione potranno ora fruire della speciale riduzione del 30 per cento del reddito derivante dalla locazione o comodato di detti immobili a nuclei familiari le cui abitazioni principali siano state distrutte o dichiarate inagibili in conseguenza del sisma.

La corsa dei modelli per il 2010 chiude questa prima fase con la pubblicazione online dei nuovi modelli, Cud e 770, rispettivamente per la certificazione unica dei redditi di lavoro dipendente e assimilati e per l’invio, da parte dei sostituti d’imposta all’Agenzia delle Entrate, dei dati relativi alle ritenute e alle imposte sostitutive versate, nonché gli altri dati contributivi e assicurativi richiesti. In particolare, la nuova versione 2010 del “770 semplificato” si segnala per un frontespizio più leggero nella sezione dedicata ai dati del rappresentante firmatario della dichiarazione, che non è tenuto a indicare la sua residenza anagrafica, a meno che non risieda all’estero. Si alleggerisce, inoltre, la sezione relativa ai dati del coniuge e dei familiari a carico.

Tremonti: crescita dell’1 per cento nel 2010

Giulio Tremonti "Per la crescita 2010 scriveremo nelle stime una cifra intorno all'uno per cento". Lo ha ...

Antitrust contro le catene dell’elettronica

Catene dell'elettronica nel mirino dell'Antitrust L'Antitrust contro le principali catene commerciali di hi-tech. L'Autorità per la concorrenza ha avviato infatti ...