iscrizionenewslettergif
Poesie

“Mi stesi” di William Blake

Di Redazione19 gennaio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Mi stesi sopra un argine
Dove posava addormentato Amore;
Di tra l’umide canne udii
Pianti, pianti

Allora andai verso una landa
E verso solitudine,
Verso i cardi e gli spini del deserto;
Ed essi mi narrarono
Come avvenne che furono ingannati,
Scacciati e costretti alla castità.

“Anniversario ” di Hermann Hesse

labbraNel suo vecchio splendore ardente ed in tutto lo sfarzo voluttuoso oggi si alza davanti a te ...

“Presenza” di Wolfang Goethe

woman-sun Tutto è annuncio di te! Appare il sole radioso, e tu dietro a lui,spero. Esci fuori in giardino e ...