iscrizionenewslettergif
Sport

Tutti molto bene, Guarente in gran spolvero

Di Redazione17 gennaio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Cristiano Doni (foto Mariani)

Cristiano Doni (foto Mariani)

BERGAMO — Una valanga di bei voti, inevitabile. Cristiano Doni sopra a tutti quanti, dietro un manipolo di ragazzi che quando hanno fiducia regalano pomeriggi da urlo: la gestione Mutti inizia nel migliore dei modi.

Coppola 7: ottima parata su Stendardo attorno alla mezz’ora, in generale è presente nelle uscite e piace per la personalità con cui sbroglia la matassa in area di rigore.

Capelli 6,5: torna titolare al Comunale dopo un pezzo, nel primo tempo non ha praticamente lavoro mentre nella ripresa controlla la zona di competenza senza alcun affanno. (75′ Peluso sv)

Talamonti 7: adesso è ufficiale, Leo è tornato. Il tridente laziale sulla carta fa paura, lui non se ne preoccupa troppo e chiude ogni varco senza alcun problema. Recupero fondamentale per Bortolo Mutti

Bianco 6: gli tocca Floccari, non è un buon cliente ma l’inizio straripante e il doppio vantaggio gli danno sicurezza. Qualche volta spaventa i tifosi con interventi scomposti, nel complesso prova sufficiente.

Bellini 7: il pallone recuperato sul gol del 3-0 è grinta pura, per il resto solita gara da combattente puro con sgroppate continue sulla fascia sinistra.

Ferreira Pinto 7: è tornato il padrone della fascia destra: indiscusso, inarrestabile. Nell’incredibile primo tempo atalantino distrugge sul piano del dinamismo qualsiasi avversario gli si ponga davanti, esce dopo un’ora tra gli applausi. (60′ Ceravolo 6: tiene la fascia senza grossi problemi, il treno della vittoria è già passato da un pezzo.).

De Ascentis 7: lavoro oscuro ma tremendamente importante. Corre, picchia, ruba palla e la scarica veloce per i compagni meglio piazzati: la sintesi del mastino moderno

Guarente 7: mette sulla testa di Doni il pallone del vantaggio, gioca finalmente sui suoi livelli e per la prima volta nella stagione strappa applausi in diverse occasioni: aspettiamo piacevoli conferme.

Padoin 7,5: il soldatino non si tira mai indietro, questa volta scarica sul palo lontano la rete del 3-0 chiudendo i conti già nella prima frazione di gioco. Jolly irrinunciabile.

Doni 8,5: Semplicemente, Cristiano Doni. Scarica una doppietta da urlo nel giro di 9′ minuti, entra nella storia dell’Atalanta e non si tira mai indietro. Gioca di forza, di fino e sempre palloni importanti: è lui il condottiero sulla strada verso la salvezza.

Tiribocchi 6: Stendardo lo picchia per tutta la partita, si impegna ma nel Doni-day è un semplice comprimario che cerca la via della rete senza troppa fortuna. Simone non ti preoccupare, a Bologna toccherà a te. (79′ Chevanton sv)

Mutti 7: Usa il buonsenso del padre di famiglia, mette in campo l’Atalanta più logica del momento e i ragazzi lo ripagano con un successo strepitoso, fondamentale. Questo gruppo in serie A ci può stare, lo sappiamo tutti: in bocca al lupo Bortolo, Bergamo è con te e questa salvezza la vogliamo tutti quanti.

Fabio Gennari

Doni stellare, l’Atalanta schianta la Lazio 3-0

Il gol numero 100 di Cristiano Doni(foto Mariani) BERGAMO -- Serviva un successo, è arrivato dopo una prestazione incredibile che ha regalato un ...

Parla Cristiano Doni: con due gol ha scritto la storia, ora sogna la salvezza

Nemmeno cinque minuti, Muslera è battuto (foto Mariani) ZINGONIA -- Ha parlato due volte in pochissimi giorni, una rarità. Ha segnato due gol ...