iscrizionenewslettergif
Politica

Crisi Triumph: la Lega chiede l’intervento dei ministri

Di Redazione15 gennaio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il parlamentare della Lega Giacomo Stucchi

Il parlamentare della Lega Giacomo Stucchi

ROMA — I parlamentari della Lega Nord Giacomo Stucchi, Nunziante Consiglio, Pierguido Vanalli e Ettore Pirovano hanno presentato un’interrogazione parlamentare ai ministri del Lavoro, dell’Economia e dello Sviluppo Economico per chiedere il loro intervento nella difficile questione della Triumph di Trescore Balneario.

“L’azienda  Triumph nel maggio 2004 annunciò 113 esuberi, poi scesi ad 88, per l’allora annunciata cessazione della produzione dell’intimo Sloggi, che fu spostata da Trescore Balneario all’estero” spiega il documento. “Nei giorni scorsi la stessa azienda ha annunciato di essere costretta a chiudere il magazzino di Trescore, a fronte della situazione di crisi mondiale, anticipando la decisione di  una eventuale mobilità per 56 addetti, di cui la maggior parte donne”.

“Le ricadute sociali, se l’azienda non modificasse la sua decisione – proseguono i parlamentari della Lega – aggraverebbero ancor più la già rilevante problematica occupazionale della Bergamasca”.

“Per questo chiediamo ai ministri se non ritengano necessario convocare l’azienda e i rappresentanti dei lavoratori, al fine di individuare ogni utile soluzione che possa permettere ai dipendenti interessati di ottenere garanzie circa il loro futuro occupazionale. E quali iniziative intendano promuovere, per fare fronte alla grave crisi che sta costringendo alla chiusura o ad un cospicuo ridimensionamento moltissime aziende, alcune con una tradizione industriale storica sul territorio orobico, con pesanti ricadute occupazionali per migliaia di lavoratori”, conclude il documento.

Triumph: interrogazione parlamentare del PD

Il parlamento ROMA-- Con un'interrogazione parlamentare i deputati bergamaschi del Pd Antonio Misiani e Giovanni Sanga hanno ...

Caso Rosarno, Maroni: protezione internazionale agli immigrati feriti

Il ministro dell'Interno Roberto Maroni ROMA -- "A una decina di immigrati irregolari coinvolti negli scontri di Rosarno e sottoposti ...