iscrizionenewslettergif
Poesie

“Un campo d’erba” di William Butler Yeats

Di Redazione14 gennaio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Quadro e libro rimangono,
Un campo d’erba verde
Per prendere un po’ d’aria,
Ora che le forze del corpo se ne vanno;
Mezzanotte, una vecchia casa
In cui solo un topo si muove.

La mia tentazione è la quiete.
Qui al termine della vita
Né la sbrigliata immaginazione,
Né la macina della mente
Che ne consuma cenci e ossa,
Riescono a render nota la verità.

Mi sia concessa la frenesia di un vecchio,
Devo rifare me stesso
Fino ad essere Timone o Lear
O quel William Blake
Che bussò sul muro
Tanto che la Verità rispose al suo richiamo;

Una mente quale la conobbe Michelangelo
Tale da penetrare le nuvole,
O ispirata dalla frenesia
Da scuotere i morti nei sudari;
Del resto dimenticata dal genere umano:
La mente d’aquila di un vecchio.

“Mutevolezza” di P. B. Shelley

02_pensieri_nel_ventoIl fiore che oggi sorride domani morirà ciò che desideriamo durevole ci tenta e va via. Che cosa e' ...

“E’ come una marea” di Pablo Neruda

donna-in-bianco-sul-mare-oro-fiorent. E’ come una marea, quando lei fissa su me i suoi occhi neri, quando sento il suo ...