iscrizionenewslettergif
Poesie

“Mutevolezza” di P. B. Shelley

Di Redazione13 gennaio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Il fiore che oggi sorride
domani morirà
ciò che desideriamo
durevole ci tenta e va
via. Che cosa e’ la gioia
del mondo? Un lampo che irride
alla notte, breve come la propria
luce.

La virtù come e’ fragile
l’amicizia come e’ rara
l’amore ci da’ una povera
felicità in cambio di orgoglio
e pena. Ma noi, benché cadano
subito, alla loro gioia sopravviviamo
e a tutto quello che diciamo
nostro.

Mentre i cieli sono azzurri e
di luce, mentre i fiori sono lieti
mentre gli occhi che prima
di sera cambieranno fanno sereno
il giorno, mentre ancora camminano
calme le ore, sogna tu, e dal tuo
sonno svegliati poi, per
piangere.

“Prima mattina” di T.S. Eliot

dscf0025Mentre tutto l'Oriente intrecciava il rosso al grigio, I fiori alla finestra si volsero verso l'alba, Petalo ...

“Un campo d’erba” di William Butler Yeats

109030 Quadro e libro rimangono, Un campo d'erba verde Per prendere un po' d'aria, Ora che le forze del ...