iscrizionenewslettergif
Bassa

Nuova Pansac: i lavoratori sotto le finestre di Lori

Di Redazione12 gennaio 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Fabrizio Lori

Fabrizio Lori

ZINGONIA — Dopo il presidio spontaneo di ieri, per i lavoratori della Nuova Pansac di Zingonia, ancora in attesa dello stipendio di dicembre e della tredicesima mensilità, è arrivato il momento della protesta fuori provincia: domani a mezzogiorno saliranno su un autobus e partiranno per Mantova, dove alle 14, in Piazza delle Erbe, si svolgerà un presidio con le delegazioni degli altri stabilimenti del gruppo, quelli di Mira (Venezia), Portogruaro, Ravenna e Marghera.

La Nuova Pansac, azienda del settore della gomma-plastica specializzata in pellicole plastiche protettive per alimenti, ha proprio la sua sede in questa città lombarda, dove si trova il quartier generale del proprietario, Fabrizio Lori, giovane presidente della squadra di calcio dell’AC Mantova (serie B).
Dalla piazza centrale alle ore 15.30 si snoderà un corteo che arriverà fino agli uffici della direzione, in via Mazzini 16.

“L’intenzione è quella di richiamare la proprietà alle sue responsabilità, proprio nella città in cui la Nuova Pansac ha sede” commenta Ezio Acquaroli della Filctem-Cgil di Bergamo. “Chiederemo che Lori dia risposte ai lavoratori e soprattutto corrisponda quanto dovuto. Lo faremo direttamente, sotto la sua finestra, ricordandogli anche l’incontro che è previsto al ministero dello Sviluppo Economico venerdì”.

L’incontro al Ministero è fissato il 15 gennaio prossimo alle ore 11. A seguire, con ogni probabilità sabato mattina, si terranno le assemblee coi lavoratori per informarli sui risultati ottenuti in sede ministeriale e per decidere eventuali nuove iniziative di protesta.

Oggi, intanto, è stato siglato con l’azienda un accordo di cassa integrazione ordinaria per tutti i lavoratori a partire dall’11 gennaio e per 12 settimane.
Poca fa, inoltre,è iniziato un incontro fra i sindacati e l’assessore provinciale alla Formazione e Lavoro, Enrico Zucchi, nella sede dell’assessorato in viale Papa Giovanni XXIII n.106. Prendono parte all’incontro anche il sindaco di Verdello e l’assessore alle attività produttive di Verdellino (dove ha sede lo stabilimento bergamasco della Nuova Pansac).

“Mentre la situazione continua a peggiorare, abbiamo voluto incontrare di nuovo le istituzioni provinciali e comunali per chiedere ancora una volta un intervento concreto, affinché interpretino un ruolo attivo presso gli istituti di credito per la sospensione dei mutui e degli affitti” conclude Acquaroli.

Bimbo chiude il papà fuori casa: intervengono i pompieri

I pompieri in azione BAGNATICA -- Ha chiuso fuori il papà per mezz'ora e solo grazie all'intervento dei vigili ...

Osio Sotto: i vigili multano il sindaco

I vigili "pizzicano" il sindaco OSIO SOTTO -- Inflessibili fino in fondo. Per la serie la legge è uguale per ...